Franco Ionda all’Opificio di Malkovich

“Lost in the Space” è il titolo della rappresentazione di Franco Ionda, in programma da mercoledì 22 settembre fino al 14 novembre, a OpificioJm, in piazza S. Marco 39, a Prato.

L’appuntamento con Ionda, l’artista fiorentino con studio a Prato, è prodotto da OpificioJm col patrocinio del Centro per l’arte contemporanea “Luigi Pecci”, e si configura come una delle caratteristiche della “bottega” situata nei pressi del Cassero Medievole: luogo di contaminazione di linguaggi fra commercio, iniziative culturali, fatti artistici.

Ed è partito proprio da qui Ionda nel predisporre la sua presenza a OpificioJm: non una mostra piuttosto un evento prolungato nel tempo, un flash sul tema ricorrente della sua produzione artistica, le stelle decapitate, a rappresentare un’umanità dolente.

Ad OpificioJm Franco Ionda, dove approda dopo un lungo peregrinare fra gallerie e vernissage per l’Europa e per l’Italia, presenterà un progetto unico, innovativo e moderno. Per il negozio di piazza S. Marco ha realizzato “Lost in the Space”, opera esclusiva in edizione limitata, con frame visivi tratti dalla video installazione “Smarriti nello Spazio”, che mercoledì 22 settembre alle ore 21,00 inaugurerà l’evento, con proiezione sulle mura trecentesche del Cassero Medievale. .

Ingresso libero.

Orari: lunedì 1019,30; martedì/mercoledì 10-24; giovedì 10-1; venerdì/sabato 10-2; domenica 18-24.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*