Falso dipendente del gas
Truffa anziani coniugi

E’ riuscito a carpire la fiducia di un’anziana signora, dopo averla avvicinata per strada e averle detto di essere un dipendente della società del gas intervenuto per verificare un fuga di metano proveniente, secondo una segnalazione, dallo stabile dove vive la donna.
All’interno dell’appartamento della signora, che ha 82 anni, l’addetto del gas non si è scomposto neppure per la presenza del marito. I due anziani gli hanno permesso di controllare i fornelli.
Subito dopo, il truffatore è passato all’azione chiedendo alla donna di prendere tutti gli oggetti d’oro che aveva in casa e di porli in una scatola per evitare un probabile annerimento del materiale prezioso.
Pur stupita dalla richiesta, la donna ha sistemato acconsentiva e dopo aver sistemato alcune collanine d’oro in una piccola scatola.
Non soddisfatto, il falso dipendente dell’azienda del gas, le ha poi chiesto di sistemare in modo analogo anche i contanti tenuti in casa.
Insospettita, la donna ha chiamato una ditta di gas per chiedere spiegazioni.
Nel frattempo, l’uomo è però scappato, portando con sé 3 collanine d’oro e 500 euro.
La donna, a quel punto, ha chiamato la polizia, che ha raccolto, oltre al raccondo, una descrizione del truffatore per cercare di rintracciarlo.
In ogni caso, la Questura inviaa la cittadinanza a non esitare di chiamare il 113 nel caso di situazioni sospette che possono preludere tentativi di truffa o raggiri. Una pattuglia di volante interverrà immediatamente sul posto per verificare la situazione e per i dovuti accertamenti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*