Annegate in via Ciulli
(guarda il video)

Tragedia nel sottopasso di via Ciulli, tra Galciana e Borgonuovo. La pioggia eccezionale caduta nella notte lo aveva allegato completamente. Un’auto con tre donne cinesi si è inserita nel sottopasso. La conducente, forse non considerando la particolare ripidità che caratterizza questo sottopasso, in un punto che è comunque poco illuminato, ha tentato di attraversarlo. L’auto è rimasta intrappolata e le tre donne sono affogate.  Sembra che una abbia tentato di uscire per mettersi in salvo.

Notizie provenienti dai soccorritori davano nella prima mattinata una quarta vittima, ma si sono poi rivelate infondate.

I vigili del fuoco hanno recuperato una seconda vettura di un automobilista che è riuscito a mettersi in salvo. E’ quanto è stato ricostruito dai soccorritori. Dall’auto, una Ford Focus familiare, il conducente è riuscito a scappare in tempo sfuggendo al muro d’acqua e fango accumulatosi con le piogge. I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno svolto un’ispezione intorno alla Ford.

Secondo le prime ipotesi fatte sul posto da personale di soccorso, le idrovore di emergenza che dovrebbero trovarsi alla base del sottopasso avrebbero la funzione di scaricare l’acqua in una gora laterale. A causa delle forti precipitazioni piovose sembra che il canale si sia colmato rapidamente e non abbia potuto ricevere l’acqua finita nel sottopassaggio. Il sottopasso è stato inondato da circa 4-5 metri di acqua e fango in altezza, un muro difficilmente distinguibile nella notte che potrebbe aver ingannato le cinesi in viaggio. Il sottopasso è lungo un centinaio di metri e nel punto sotto la ferrovia Prato – Lucca – Viareggio forma una curva che agli automobilisti in transito riduce la visibilità nella guida. Intanto, vigili del fuoco e Protezione civile stanno lavorando per lo svuotamento totale dall’acqua del sottopasso con idrovore, tra cui una con la potenza di 8.000 litri al minuto. Finita questa operazione, saranno eseguite le verifiche tecniche sui dispositivi di emergenza dell’infrastruttura.

Per far fronte alle forti piogge nella provincia stanno arrivando rinforzi dei Vigili del Fuoco da Arezzo e Siena.
Allagate le zone ovest e nord di Prato dove, in nottata, le strade si sono trasformate in torrenti e dove, anche adesso, diverse aree sono invase dall’acqua.
Il centralino del 115 è tempestato di chiamate. I vigili del fuoco, mentre viene osservato anche il livello di diversi corsi d’acqua, stanno svolgendo gli interventi più urgenti e, via via, cercheranno di risolvere ogni situazione.

2 Commenti

  1. quel sottopasso si allaga ogniqualvolta ci sono piogge straordinarieSEGNO CHE LE POMPE NON FUNZIONANO!!!!!………

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*