Una bisca, un accoltellato e una rissa
Gli interventi di Cc e polizia

In nottata, i carabinieri del nucleo radiomobile hanno scoperto, in via Castagnoli, all’interno di un capannone, una bisca clandestina, all’interno della quale hanno identificato 6 cinesi che stavano giocando d’azzardo.
Nel corso dell’intervento, sono stati denunciati i giocatori, tutti regolari e quattro dei quali residenti a Prato, d’età compresa tra i 36 e i 38 anni. Sequestrati 5.000 euro in contanti, tavoli da gioco, roulette, dadi, carte e altro. Anche il locale è stato posto, così come tutto l’immobile, sotto sequestro.

Un marocchino di 22 anni è stato ferito, ieri sera poco prima delle 19, con un fendente da arma da taglio in piazza della Stazione, per poi scappare ed accasciarsi, esausto, in piazza del Collegio . Sul posto sono intervenuti gli agenti delle volanti, insieme ai medici del 118. L’uomo, che ha in corso una domanda di regolarizzazione, ha spiegato di essere stato aggredito da un uomo, che non gli è parso italiano, che gli ha chiesto di consegnarli il portafoglio. Al suo rifiuto, è stato inseguito e accoltellato al petto. L’aggressore si è dato alla fuga e il nordafricano, impaurito e con un comprensibile forte dolore, ha fatto lo stesso. La coltellata non ha però leso organi vitali. Al momento, il giovane è fuori pericolo.

Intervento della pattuglia mista Drago, composta da militari dell’esercito e da un poliziotto, ieri sera alle 22 in via Pistoiese. Richiamati da urla e schiamazzi, hanno colto sul fatto 7 persone intente a darsele con foga, tra le quali una donna. Divisi i contendenti, militari e poliziotto sono riusciti a identificarne quattro, una donna e un uomo irregolari in Italia, e altri due cinesi. Gli altri tre sono invece riusciti a scappare. Secondo quanto riferito dagli stessi partecipanti alla zuffa, tutto è cominciato all’interno di un ristorante, con lancio di bottiglie e bicchieri, per colpa di qualcuno che aveva alzato troppo il gomito. Tre delle persone coinvolte nella rissa sono state medicate al pronto soccorso. Tutti sono stati denunciati, compresi i due irregolari, trattenuti in questura per l’identificazione.

Ha bevuto troppo e ha rifiutato l’etilometro. Per questo, ieri sera alle 23, un automobilista di nazionalità cinese, piuttosto maldestro nelle manovre di parcheggio, dopo aver attirato l’attenzione di una pattuglia della polizia si è visto denunciare per il rifiuto di sottoporsi agli accertamenti. L’automobile che stava parcheggiando è stata sequestrata.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*