Nuova allerta meteo. In arrivo una nuova perturbazione. Pericolo frane e smottamenti

Qualche disagio ma per fortuna nessun danno di rilievo in seguito alle abbondanti precipitazioni che si sono abbattute su tutta la provincia di Prato già dalla giornata di ieri. Al momento la situazione è sotto controllo fanno sapere dalla Protezione Civile di Prato. Il fiume Bisenzio ha raggiunto il livello più alto alle 13,45, all’altezza di Gamberame, sfiorando il primo grado di allerta. La situazione è migliorata col passare delle ore. L’Ombrone ha raggiunto invece un livello massimo di poco superiore ai 3 metri, circa 80 cm al di sotto del privo livello di attenzione.
La Protezione Civile è intervenuta stamani a S. Maria a Colonica per un principio di allagamento del sottopasso di via delle Fonti. Il sottopasso è stato chiuso a scopo precauzionale intorno alle 8,45 per consentire il ripristino del sistema di pompaggio dell’acqua che aveva raggiunto i 20 cm di altezza. La viabilità è stata ripristinata dopo circa un’ora.
Per quanto riguarda la circolazione ferroviaria sulla linea Firenze-Prato-Viareggio, due treni regionali sono stati cancellati per l’intero percorso e sette per una parte del tragitto, in seguito alla caduta di un albero sulla linea di alimentazione elettrica, provocata dal maltempo, fra le stazioni di Porcari e Altopascio. La circolazione è ripresa alle 13,55.
A seguito delle precipitazioni degli ultimi giorni – avvertono dalla Protezione Civile – il terreno è saturo di pioggia, una situazione potenzialmente rischiosa che potrebbe generare frane e smottamenti.
Lo stato di allerta continua. Domani, infatti, è prevista una nuova perturbazione.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*