LA BCC VIGNOLE ASSEGNA 49 BORSE DI STUDIO

Anche quest’anno la Banca di Credito Cooperativo di Vignole ha promosso un Bando di concorso, giunto alla dodicesima edizione, per premiare gli studenti più meritevoli del territorio di competenza, che si sono diplomati (scuole medie inferiori e superiori) o laureati con il massimo dei voti. Quest’anno sono state 49 le borse di studio assegnate, per un importo complessivo di 37.500 euro. La cerimonia premiazione si è tenuta sabato 4 dicembre presso l’auditorium della Bcc di Vignole, in una cornice festosa con la presenza dei ragazzi e delle loro famiglie provenienti dalle varie aree di competenza della Banca. Fra i premiati ci sono infatti giovani provenienti da Agliana, Quarrata, Prato, Pistoia, Serravalle Pistoiese, Larciano, Lamporecchio, Carmignano, Fucecchio, Empoli.
A consegnare i riconoscimenti sono stati il presidente della Bcc di Vignole Giancarlo Gori, il vicepresidente Franco Benesperi e il direttore generale Elio Squillantini., il sindaco di Quarrata Sabrina Sergio Gori e docenti delle scuole del territorio.
«Da sempre la nostra Banca investe molto sui giovani del territorio – afferma il presidente della Bcc Vignole Giancarlo Gori –. Basti pensare, oltre alle borse di studio, alle tante iniziative loro rivolte: i contributi per l’acquisto dei testi scolastici, la riduzione delle quote associative, il conto corrente gratuito, il bonus bebè per la nascita di un figlio, gli sconti nei teatri. E infine la recente costituzione del Club Giovani Soci, ideato per favorire la partecipazione dei giovani alla vita e ai processi decisionali della Banca, e per far germogliare in loro i valori e i principi della cooperazione di credito».
«L’obiettivo delle Borse di studio è duplice – spiega il direttore generale della Bcc Vignole Elio Squillantini – Da una parte promuovere il cammino dei ragazzi nel loro percorso di studi e nella loro carriera professionale; dall’altra rafforzare il legame della nostra Banca con il territorio e con le nuove generazioni, coinvolgendo le leve più promettenti all’interno della compagine sociale. La fascia dei giovani, fra i 18 e i 35 anni, rappresenta il 12% dei nostri soci. È nostro obiettivo continuare ad investire sulle nuove generazioni».
Anche il sindaco di Quarrata Sabrina Sergio Gori ha voluto complimentarsi con i ragazzi: “Avete ottenuto un traguardo importante ma dovete avere la consapevolezza di essere il lievito della nostra società – ha affermato il sindaco -. Il sapere che avete acquisito non ve lo porterà via nessuno: cercate di adoperarlo per il bene comune”.

Ed ecco i ragazzi che hanno meritato le Borse di studio:

Diploma di licenza media inferiore. Voto 10 o 10 e lode. Premio di 250 euro.
Alice Burchi, Lorenzo Campus, Martina Ciatti e Alessia Scafetta (Istituto comprensivo Sestini, Agliana), Simone Baldassarri, Alessandra Chiti, Alfonsina Silvia Di Tella, Maria Giovanna Di Tella, Matteo Paolieri, Francesca Spatafora e Maria Denise Statie (Istituto Bonaccorso da Montemagno, Quarrata),  Lorenzo Dini, Davide Marangoni e Lorenzo Venturini (Istituto comprensivo Fermi, Casalguidi – Serravalle Pistoiese), Lorenzo Balducci (Istituto comprensivo Lamporecchio), Guendalina Ferri (Istituto comprensivo Martin Luther King, Bottegone), Claudia Fini (Istituto comprensivo Mazzoni, Prato), Sabrina Cavalieri (Istituto comprensivo Convenevole da Prato, Prato), Edoardo Mazzinghi (Istituto comprensivo Mascagni, Prato), Miriana Paolieri (Scuola Santa Caterina de’ Ricci, Prato), Giuseppe Ciruolo (Scuola media Filippino Lippi, Prato), Guido Lombardi (Istituto comprensivo Filippo Mazzei, Poggio a Caiano).

Diploma di istruzione secondaria superiore. Voto 100 o 100 e lode. Premio di 750 euro.
Andrea Ammirati, Giulia Petri e Debora Staropoli (Itc Capitini, Agliana); Silvia Biagini e Federico Venturelli (Liceo Amedeo di Savoia Duca d’Aosta, Pistoia); Mattia Capecchi (Istituto Barone De Franceschi, Pistoia); Andrea Domini (Iti Silvano Fedi, Pistoia); Marina Chechile (Istituto Martini, Montecatini Terme); Erica Bargiacchi (Istituto Cicognini-Rodari, Prato); Marta Di Pierro (Istituto Cicognini-Rodari, Prato); Lavinia Papini (Istituto Gramsci-Keynes, Prato); Francesco Isolani (Istituto Ferraris – Brunelleschi, Empoli).

Laurea universitaria. Voto 110 o 110 e lode. Premio di 1500 euro.
Sara Angioli, Claudia Ballerini, Domitilla Bartoletti, Elena Betti, Irene Bruni, Elisa Calamai, Lorenzo Cinotti, Lucrezia Frateschi, Andrea Galardini, Sandro Marini, Martina Nesti, Benedetta Niccolai, Elena Parigi, Claudia Vinattieri.

Laurea universitaria. Voto 110 e tesi sul tema della Cooperazione o sul Credito Cooperativo. Premio 2000 euro.
Giacomo Risaliti, laureatosi presso la facoltà di Economia all’Università di Firenze con una tesi intitolata “Il caso della Banca di Vignole”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*