Workshop finale del progetto Sicur For

Si è concluso stamani con un work shop alla villa medicea di Poggio a Caiano il progetto transnazionale Sicur For, promosso dalla Provincia di Prato e dal Circondario Empolese Valdelsa e finanziato dalla Regione Toscana con il Centro per l’Impiego di Prato, il Polo Universitario di Prato, ASEV (Agenzia Sviluppo Empolese Valdelsa) e l’agenzia di formazione di Prato Sophia come partner.
“Sicur For ha la finalità di attivare relazioni e cooperazione tra soggetti istituzionali e stakeholders del sistema sicurezza della Regione Basca e della Regione Västra Göteland, attraverso azioni di condivisione di politiche e modelli per la formazione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, ad esempio la formula dei circoli di studio per la formazione alla sicurezza sperimentata con successo a Prato”, spiega la vice presidente della Provincia Ambra Giorgi. Attraverso Sicur For e le missioni compiute a Bilbao e Goteborg, la Provincia sta stringendo patti di parternariato con l’Agenzia Basca per la sicurezza sui luoghi di lavoro, con la Regione Västra Götaland, in particolare con l’Istituto di Medicina dello stress che affronta il tema della sicurezza e della salute sul lavoro in modo completo, e con l’agenzia svedese ABF (sede di Goteborg) che si occupa di educazione degli adulti e in particolare di circoli di studio.
Nel 2008 infatti la Provincia ha realizzato la prima sperimentazione dei circoli di studio per la sicurezza nei luoghi di lavoro rivolti ai lavoratori ed agli imprenditori. La metodologia dei circoli di studio è risultata efficace perché è stata in grado di fornire le risposte ai bisogni formativi di chi, a vario titolo, è all’interno del mondo del lavoro e ha permesso il coinvolgimento di strati di popolazione difficilmente intercettabili, come i lavoratori extracomunitari e le badanti. I circoli attivati sono stati una decina con la partecipazione di oltre 100 persone.
Le attività svolte nel progetto Sicur For sono state presentate questa mattina da Giancarlo Carboncini del servizio Lavoro della Provincia. Hanno partecipato Paolo Federighi dell’Università di Firenze, con I circoli di studio in Toscana e in Västra Götaland, e Gilberto Sabatini della Scuola edile di Firenze, con Benchmarking il sistema della sicurezza nei luoghi di lavoro. I tavoli di lavoro si sono poi concentrati su temi specifici: i circoli di studio per la sicurezza, la prevenzione delle cadute dall’alto in edilizia e le problematiche relative ai lavoratori migranti, la promozione di salute e sicurezza e la forza delle relazioni sindacali. Alle 15,30 le conclusioni, affidate al dirigente dell’area Formazione e Lavoro della Provincia Franca Ferrara.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*