Studio dentistico abusivo in appartamento, denunciato dalla polizia 36enne cinese

Uno studio dentistico abusivo è stato scoperto dalla polizia in un appartamento di via Bologna. Il falso dentista, un cinese 36 anni, è stato denunciato per esercizio abusivo della professione medica. In una parte dell’appartamento, frazionato con pareti di cartongesso, l’uomo aveva ricavato un vero e proprio ambulatorio, con una una poltrona odontoiatrica attrezzata per curare i pazienti, e altro materiale dentistico, fra cui uno sterilizzatore custodito nella camera da letto. Il materiale è stato sequestrato dalla polizia. L’uomo, che per le sue prestazioni incassava dai 30 ai 100 euro a visita, ha dichiarato di essere un dentista nel proprio paese di origine, senza tuttavia mostrare alcun titolo abilitativo alla professione medica in Italia.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*