Centro di ricerca tessile tosco-cinese.
Rossi: “Chiarezza da Confindustria pratese”

“Mi pare una posizione, quella espressa dalla Confindustria pratese, che contiene aspetti contraddittori e con un taglio quasi politico. Da un lato ritiene che non ci sia nulla di buono, di interessante e di utile nei laboratori visitati in Cina. Dall’altro dichiara invece la disponibilità a proseguire un lavoro di approfondimento”. Così il presidente della Regione Enrico Rossi commenta la nota diffusa dall’Unione Industriale Pratese che manifesta perplessità circa una eventuale collaborazione con la provincia dello Zhejiang, perpelssità, si legge nel comunicato, accentuate dopo la recente missione in Cina. “In coerenza con quanto ho sempre detto – prosegue il presidente – se l’Associazione degli industriali pratesi giudica non intessante realizzare il centro di ricerca ne prenderemo atto e esamineremo altre possibilità progettuali per realizzare il centro in altre realtà della Toscana. Da Confindustria mi aspetto dunque una risposta chiara. E’ sempre disponibile a proseguire il lavoro di approfondimento ai tavoli tecnici per mettere a punto una proposta operativa da sottoporre alle autorita cinesi, oppure no? Se c’è questa disponibilità – conclude Rossi – continueremo a lavorare, altrimenti presenterò al governo cinese una proposta diversa”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*