Sequestrata fabbrica con due confezioni cinesi
in via Palermo

Due ditte di confezioni cinesi di via Verona sono state controllate ieri mattina dalla squadra interforze. Nella prima attività sono stati trovati quattro clandestini sugli 11 lavoratori complessivi; nella seconda confezione nessun irregolare, ma anche qui, il personale della direzione provinciale del lavoro ha riscontrato la presenza di operai non in regola con i contributi, motivo per cui è scattata la sospensione coattiva delle due ditte. L’intero capannone è stato sequestrato a causa del frazionamento abusivo dell’immobile. I sigilli sono scattati anche per i 60 macchinari presenti, mentre il Corpo Forestale dello Stato ha elevato sanzioni per l’omessa tenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti.

1 Commento

  1. quando si tratta di personale fuori regola, di abusi immobiliari, di mancata osservanza delle normative (il rispetto di quella sullo smaltimento rifiuti è a tutela di tutti) queste conseguenze mi sembrano il minimo che si possa infliggere;
    Pratese da generazioni e fiera di viveve in una Regione apprezzata da molti, mi viene una tale rabbia quando sento in TV o leggo sui giornali che “ospiti” in casa nostra si comportano a modo loro (fuori dalle regole) e che fanno associare il nome della nostra città ad appellativi poco graditi!
    Niente contro “gli extra continentali” (così voglio definire gli ospiti che arrivano da lontano) ma…. paese che vai … usanze (e regole) che trovi e che devi rispettare!!!!
    Penso che siano già un buon numero gli italiani “irrispettosi”, non c’è quindi necessità di andare ad aumentare la dose!!!!
    Un riconoscimento alle forze dell’ordine (di qualsiasi categoria) che lavorano per noi tutti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*