Lite tra prof al Copernico, condannati l’ex preside
e una professoressa

Si è  chiuso con due condanne e tre assoluzioni il primo atto giudiziario di una vicenda che aveva messo in subbuglio il liceo scientifico Copernico, con un litigio tra professori che era finito a carte bollate. Ieri mattina l’ex preside del Liceo scientifico Copernico Lucia Napolitano e l’insegnante Patrizia Russi sono state condannate in Tribunale perché riconosciute colpevoli di aver ordito una specie di complotto ai danni della collega Rossana Cavaliere. Il tutto  per farla trasferire in un’altra scuola. Lo stesso Tribunale ha invece assolto altri tre insegnanti del Copernico: si tratta dei professori Giacomo Bini, Saura Lascialfari e Alina Carbone. Le accuse nei confronti dei cinque docenti andavano dal falso materiale e ideologico all’omissione e abuso d’ufficio.
Il processo si è basato su quanto denunciato dalla professoressa Cavaliere in un esposto. L’insegnante sosteneva che i colleghi e la preside si erano coalizzati contro di lei per farla trasferire. In particolare sarebbe stato falsificato il verbale di un consiglio di classe che fu una specie di processo alla professoressa, accusata di essere troppo severa con gli studenti. Proprio sulla base di quel verbale – ritenuto falso dalla cavaliere – la stessa docente fu sottoposta ad un’ispezione disciplinare, peraltro conclusa senza alcun rilievo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*