al festival della letteratura di Mantova, inviata per Uno Mattina…. che emozione!

 

 

Ieri sono stata all’inaugurazione della 16esima Edizione del Festival della Letteratura di Mantova, inviata per Uno Mattina…. che esperienza indimenticabile! Che emozione andare in sala stampa e trovare l’accredito con il mio nome scritto accanto a quello di Mamma Rai! Un’emozione unica che ho deciso di “stemperare” insieme alla regista davanti a un bel calice di rosso e ai mitici tortelli alla zucca mantovani (si, lo so, forse un filo pesantucci dovendo fare delle interviste…ma come resistere?).
Alle 3 eccoci pronte in Piazza Leon Battista Alberti per intervistare Marzia Corraini, storica organizzatrice del Festival, che ci ha illustrato le novità di questa edizione, prima di ripartire sulla sua bicicletta a coordinare le tante iniziative da una sede all’altra dell’evento. Alle 16 poi, tutti a Palazzo Ducale per il seminario di Marcello Fois dal titolo ” Ritratto”: un interessante incontro per imparare a “tratteggiare” tra grafica e narrativa una biografia. Ultima intervista al mitico giornalista e scrittore Massimo Gramellini, il cui ultimo libro “Fai bei sogni” è diventato un vero e proprio caso editoriale, con oltre 500.000 copie vendute in pochi mesi. La bella immagine-manifesto del Festival della Letteratura 2012, opera di Emiliano Ponzi, ben descrive le parole chiave di questa edizione: ricostruzione e speranza: un palloncino rosso che si eleva contro le difficoltà dovute al terremoto che recentemente ha colpito queste zone unite alla difficile congiuntura economica che spesso relega la cultura ad un ruolo subalterno. Ma Mantova c’è; e con lei i sorrisi, l’entusiasmo, la progettualità, la profondità di chi crede ancora nel linguaggio e nelle idee. “Niente è più forte di un’idea il cui tempo è giunto”….. Al prossimo post, che vi anticipo sarà dedicato alla Vogue Fashion Night di Roma……. Wow!

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*