Danni tempesta di vento, c’è tempo fino al 3 aprile per le segnalazioni

C’è tempo fino a venerdì 3 aprile per consegnare le schede B (privati) e C (attività produttive) di segnalazione dei danni al patrimonio privato ed alle attività produttive subite lo scorso 5 marzo a causa del forte vento. Se sarà attivato il contributo da parte della Regione Toscana interesserà soltanto coloro che avranno consegnato le schede.
Le schede devono pervenire a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo e-mail comune.prato@postacert.toscana.it; all’ Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP-Multiente) o al Protocollo Generale del Comune.
La Regione Toscana ha approvato e pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione il 25 marzo, la legge regionale n. 31 che prevede il “Contributo di solidarietà” per i nuclei familiari, con un valore ISEE non superiore ai 36 mila euro, con prima casa danneggiata dal vento del 5 marzo, e che avranno comunque presentato le schede. Il totale del contributo ammonta a 3 milioni di euro. Successivamente il Comune stabilirà i criteri di ripartizione tenendo conto di parametri specifici. Il materiale per richiedere il Contributo di solidarietà sarà pubblicato quanto prima.
Questa mattina inoltre erano in città i valutatori del Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio al fine di verificare i danni e conseguentemente approvare lo stato di emergenza nazionale richiesto. Se verrà approvato sarà nominata una commissione straordinaria e decise le linee contributive che potranno interessare sia soggetti pubblici che privati che abbiano comunque consegnato le schede B e C.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*