Carenze igienico-sanitarie: chiuso il ristorante cinese Internazionale FOTO

Sequestro penale e chiusura coattiva per il ristorante “Internazionale” di via Roncioni. È quanto disposto al termine di un controllo interforze all’interno del locale: il provvedimento è legato alle carenze igienico-sanitarie. In particolare è stato accertato il cattivo stato di conservazione di circa 400 chili di carne e pesce destinato alla clientela. Il titolare, presente al momento del controllo assieme a 5 connazionali – tutti regolari in Italia – ha subito anche una multa di circa mille euro.
Il ristorante, uno dei più grandi locali cinesi di Prato, aperto sei anni fa e capace di ospitare fino a 400 persone, era già stato chiuso in passato per altre irregolarità, e poi riaperto. La scorsa estate è stato al centro di polemiche: il quotidiano La Nazione scrisse che l’ingresso nel locale era stato vietato agli italiani. Una notizia, smentita dai proprietari del ristorante, che spinse la Procura ad aprire un fascicolo ipotizzando la discriminazione all’accesso, un illecito amministrativo.
Adesso è arrivata la chiusura per altri motivi, a seguito del controllo a cui hanno partecipato personale della Questura, polizia municipale, Inps, Asl, Inail, Direzione del lavoro e Corpo Forestale dello Stato, ciascuno dei quali effettuerà gli accertamenti di propria competenza.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*