Festa di Sant’Antonio, torna la tradizione: benedizione degli animali e distribuzione dei panini

Il 17 gennaio ricorre la celebrazione della festa di Sant’Antonio abate, che prevede, come da tradizione, la benedizione degli animali e dei cosiddetti «panini di Sant’Antonio». Alcune parrocchie di Prato sono particolarmente legate a questa ricorrenza, soprattutto in relazione all’attività agricola che tradizionalmente vi viene svolta e quindi anche alla presenza di animali. A Vaiano, alla cappella della Villa del Mulinaccio – Casa della Memoria del navigatore Filippo Sassetti, martedì 17 gennaio dopo la messa delle 15, si svolgerà la tradizionale benedizione degli animali e la distribuzione dei panini benedetti. L’evento è organizzato dal Museo della Badia di Vaiano – Casa della Memoria dello scrittore Agnolo Firenzuola in collaborazione con il Comune di Vaiano e la Parrocchia di San Salvatore a Vaiano.

Anche Capezzana festeggerà Sant’Antonio abate con ogni probabilità con la messa delle 11 di domenica 22 gennaio in parrocchia; a seguire, la tradizionale benedizione degli animali in piazza della chiesa. Come ogni anno, la sezione femminile dell’Arciconfraternita della Misericordia di Prato ha organizzato la distribuzione dei panini benedetti ai degenti dell’ospedale Santo Stefano; l’iniziativa si svolgerà martedì 17 gennaio.

La parrocchia di S. Francesco festeggerà la ricorrenza del 17 gennaio con la messa delle 10 presso l’oratorio di S. Antonio in piazza S. Antonino; al termine, verranno distribuiti panini benedetti e avverrà la benedizione degli animali all’esterno dell’oratorio. L’Oratorio rimarrà comunque aperto durante tutta la giornata. Inoltre, domenica 15 gennaio, giorno in cui ricorre l’anniversario della consacrazione della chiesa di San Francesco, i fedeli che prendono parte alla funzione possono ottenere l’indulgenza plenaria.

Festeggiamenti anche a Poggio a Caiano domenica 15 gennaio. Nello spazio di via Risorgimento per tutto il giorno stand gastronomici, mercato, esposizione di animali da cortile e spettacoli. La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco di Poggio a Caiano con la collaborazione e il contributo del Comune. Alle 10 l’apertura dello stand gastronomico a cura di Pro Loco e Caritas, che proporrà piatti tipici della tradizione contadina toscana, oltre ai tipici panini di Sant’Antonio. Alle 12.30 è in programma la benedizione degli animali mentre il pomeriggio, alle 15, sono previsti gli spettacoli equestri dell’associazione “Cavalli e Carrozze”. Per tutta la giornata saranno presenti i banchi del mercato e, per la gioia dei più piccoli, un pastore con le sue caprette e una selezione di animali da cortile dell’azienda agricola “Pecora Nera”. In più ci saranno un maniscalco a lavoro, i mezzi storici dei pompieri, e i mezzi antincendio della VAB – Colline medicee. Novità di quest’anno poi il triathlon delle motoseghe, a cura de “Il legnaiolo”: i migliori boscaioli si sfideranno in gare di velocità e abilità.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*