“Un Prato di libri” scalda i motori: oltre 80 appuntamenti per la quinta edizione del festival della letteratura

Un Prato di libri scalda i motori. Dopo le anteprime dei mesi scorsi, il festival della letteratura per ragazzi e bambini, organizzato dall’associazione il geranio onlus e giunto quest’anno alla quinta edizione, è pronto ad entrare nel vivo. La manifestazione vera e propria si svolgerà il 7, l’8 e il 9 aprile, ma gli eventi hanno preso il via già dai primi di marzo e proseguiranno fino a metà giugno. “Una manifestazione che si consolida sempre di più – ha spiegato l’assessore alla Cultura Simone Mangani – e che il Comune continuerà a sostenere. Un’occasione importante per far scoprire ai ragazzi il profumo e la passione per i libri”.

Nata nel 2007 nel reparto di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale di Prato, la manifestazione ha tenuto a battesimo i primi incontri con scrittori, illustratori di libri e musicisti. Poi il progetto è cresciuto, letture, animazioni, incontri, spettacoli teatrali e musicali hanno via via occupato tanti luoghi della città, invadendo anche i teatri e le scuole. Oggi “un Prato di libri” è una manifestazione che abbraccia tutto il territorio provinciale, coinvolge oltre 16mila partecipanti e 70 scuole fra materne, primarie e secondarie di primo grado, 11 librerie, la biblioteca Lazzerini e 17 esercizi commerciali. Ottanta gli appuntamenti in programma, 12 notti bianche e 3 mostre; sono già 110 le richieste di adesione al progetto arrivate, 320 per il concorso. Fil rouge di quest’anno sarà “I classici legati da un filo di un prato di libri”.  “Un festival per avvicinare i ragazzi al mondo dei libri – ha commentato Giulia Benelli, dell’associazione Il Geranio Onlus -. Leggere è un importante fattore di socializzazione e un elemento terapeutico”.

Numerose le novità di questa quinta edizione della manifestazione: per prima cosa l’inaugurazione il 7 aprile alle 7 di mattina con la poetessa e scrittrice Giusi Quarenghi che, sulla sommità della terrazza di Palazzo Pretorio, presenterà “Ascolta, salmi per voci piccole”. Sempre il 7 alle 10,30 al Politeama è in programma l’incontro con Giacomo Mazzariol, il pomeriggio invece alle 18 in Palazzo Vescovile arriverà don Mazzi. Sabato 8 alle 11 in Lazzerini invece appuntamento con Massimiliano Verga. In programma il 5 aprile anche gli incontri con “Germoglio di filosofia” . Poi spazio alla maratona di lettura: una lettura animata ad alta voce per bambini seguita dalla sfilata del Gruppo Bovari Svizzeri provenienti dal Trentino Alto Adige/Sudtirol, che porteranno i giovani al contatto diretto con gli animali per promuovere la fiducia, l’attenzione e rispetto verso l’altro. I 10 cani traineranno carrettini pieni di libri provenienti dai comuni della Val di Non che doneranno a un “Prato di libri”. Il 20 maggio festa finale con la staffetta di lettura per le vie del centro e pic nic al Castello dell’Imperatore. Due le mostre-novità: “Leggevo nel Prato” con i personaggi della provincia di Prato con il loro libro  preferito che leggevano quando erano piccoli in Biblioteca Lazzerini per tutto il mese di aprile e  la mostra in Palazzo Datini in collaborazione con Archivio di Stato di Prato, Fondazione Casa Pia dei Ceppi e Casa Museo Sigfrido Bartolini di Pistoia dove avrà luogo l’interessante intreccio fra i libri d’artista del concorso dei ragazzi e i libri antichi che per l’occasione saranno esposti insieme. Da non perdere sabato 8 aprile alla Camera di commercio un incontro sulle api e a seguire degustazione del miele degli apicoltori pratesi. Per la prima volta poi quest’anno ci sarà una notte bianca dedicata agli adulti il 17 giugno.

A queste e tante altre novità si aggiungono i consueti appuntamenti come il Libribus in CAP, lo spettacolo di teatro disegnato di Gek Tessaro, i concorsi e i laboratori.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*