Giovane pratese resiste al borseggio e viene trascinata per metri sull’asfalto. Le amiche: “Nessuno si è fermato ad aiutarci”

Brutta avventura questa notte per tre ragazze pratesi. Di ritorno alla macchina – parcheggiata in via Tiziano, zona San Marco – dalla movida del centro storico, una delle tre è stata presa di mira da un uomo che tenta di strapparle la borsa. La giovane resiste allo scippo e viene trascinata sull’asfalto per un centinaio di metri prima che il malvivente riesca nel suo intento fuggendo con la borsa, tra le grida delle amiche della vittima. Quest’ultima è rimasta a terra in mezzo di strada. “Lo abbiamo visto in faccia – raccontano le amiche -, era molto giovane. Abbiamo provato a rincorrerlo, ma non ce l’abbiamo fatta a raggiungerlo. La cosa che fa più male è che mentre eravamo a soccorrere la nostra amica praticamente in mezzo di strada, chiedendo aiuto, nessuno si è fermato: le auto ci evitavano e andavano via”.

Sul posto sono intervenute due volanti, una della Polizia e una dei Carabinieri: dopo aver ascoltato più volte la versione delle tre amiche, gli agenti si sono messi subito sulle tracce del rapinatore. Quest’ultimo non è stato trovato, ma grazie al geolocalizzatore dell’I-phone è stata ritrovata la borsa, che si trovava poco lontano dal luogo del fatto, lungo il Bisenzio: non mancava niente a parte il portafoglio, ritrovato a parte privo di soldi.

La giovane rapinata è stata soccorsa dal 118, che l’ha portata in Ospedale per le medicazioni del caso: a parte il grande spavento, se l’è cavata con una lieve contusione al ginocchio. “Ringraziamo le forze dell’ordine per la loro efficienza – dicono ancora le nostre due giovani lettrici – dopo episodi del genere, però, non ci si sente più sicure nemmeno a girare in gruppo: è stata una scena brutale”.

(Immagine d’archivio)

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*