Nuovo caso di meningite in città: diciottenne ricoverata al Santo Stefano. Si tratta di meningococco di tipo B

Nel pomeriggio di ieri una ragazza di 18 anni residente a Prato è stata ricoverata all’ospedale Santo Stefano per sospetta meningite: a far supporre inizialmente la diagnosi, sono stati i sintomi accusati dalla giovane tra cui febbre, nausea e mal di testa.

Le analisi sono state inviate al laboratorio dell’ospedale Meyer, che ha confermato la diagnosi dei medici e ha precisato che si tratta di meningite di tipo B. Essendo un ceppo contagioso, parte la profilassi: il Dipartimento di prevenzione ha già contattato i familiari e alcuni amici della ragazza per la somministrazione dell’antibiotico. Fortunatamente pare che il giro delle frequentazioni della diciottenne di origini dell’est Europa sia stato negli ultimi 7 giorni molto stretto: non ha, infatti, visitato locali pubblici in cui l’infezione potesse contagiare un gran numero di persone.

La ragazza non risulta vaccinata per il meningococco B e al momento è ricoverata nel reparto di terapia intensiva con prognosi riservata. Le sue condizioni sono stabili.

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*