L’incredibile storia della Valbisenzio Academy che raddoppia il numero dei tesserati ma non ha un campo sportivo dove allenarsi FOTO

Cercasi campo sportivo disperatamente. La Valbisenzio Academy, società di puro settore giovanile costituita la passata stagione, è ancora alla ricerca di uno spazio idoneo per svolgere la propria attività sportiva. La società valbisentina, nella prima stagione di attività, ha saputo farsi apprezzare per il lavoro svolto sul campo e l’organizzazione societaria, tanto da vedere raddoppiati il numero dei propri tesserati, passando da trentacinque a settantacinque. ” Siamo cresciuti senza l’aiuto di nessuno – spiega il vice presidente Massimo Nistri – solo con la nostra professionalità e la passione per il calcio. Adesso chiediamo a gran voce una struttura idonea che possa consentire ai nostri tesserati di svolgere la propria attività in maniera corretta”.

Una società in crescita, senza un campo sportivo dove poter svolgere la propria attività, tanto da dover essere “esiliati” a Migliana per svolgere la preparazione estiva. L’amministrazione comunale di Vaiano, sollecitata più volte, al momento attuale non ha saputo trovare un’idonea collocazione a questa nuova realtà calcistica, proponendo la soluzione campo “Canovai”, ritenuta non praticabile dai dirigenti della Valbisenzio Academy, alla luce  dello stato di degrado (vedi fotogallery) in cui versa lo storico impianto vaianese. ” La soluzione campo Canovai – aggiunge Massimo Nistri – al momento non ci sembra idonea, alla luce dello stato di degrado in cui versa l’impianto. Gli spogliatoi non sono praticabili e il terreno di gioco è in pessime condizioni”.  I giorni passano, con l’avvio dei campionati che incombono, mentre la soluzione stenta ad arrivare. Dove svolgerà la propria attività la Valbisenzio Academy ? Risposta cercasi.

2 Commenti

  1. Articolo palesemente di parte! Ma chi si credano di essere questi? C’è gente che nel Canovai è cresciuta fra fango e sacrifici. Poi “esilio” cosa? Non si chiama Valbisenzio Academy. A Migliana va bene no?!!?!??! E ringraziate il cielo che andate a Migliana. FORZA VAINESE IMPAVIDA!!!

  2. Lei usa toni aggressivi svilendo una realtà sotto gli occhi di tutti. Io sono Giovanni Stefanacci, lei vedo si cela dietro un acronimo, credo che non serva aggiungere altro.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*