“Prato al futuro”, al via il percorso partecipativo per disegnare il nuovo Piano operativo

Nuovo Piano operativo della città di Prato, al via la partecipazione. Il documento di sintesi che definisce le politiche di governo del territorio sarà redatto condividendo con i cittadini le scelte strategiche dell’amministrazione. Dopo l’evento di lancio al Centro Pecci, si entra nella fase operativa: appuntamento per giovedì 14 settembre alle 16 presso la Camera di commercio per un pomeriggio di lavoro interattivo insieme a tutti gli abitanti. Il percorso si svolgerà poi all’interno di “mesi-evento” tematici che si svolgeranno da settembre a dicembre prossimi. I mesi-evento saranno capaci di mobilitare la riflessione collettiva rivolta a pubblici diversi, dalla famiglia all’imprenditore, dal cittadino attivo al professionista, fino alla più ampia comunità scientifica nazionale e internazionale. I temi sono: Connessioni, Ambiente e agricoltura, Patrimonio da rigenerare, Spazio pubblico.
Progettisti attivi in ambito internazionale, testimoni di significativi interventi di trasformazione operati in altre importanti città del mondo porteranno a Prato la loro esperienza per condividerla con tutti gli operatori coinvolti in questo inedito programma di confronto.

Dalle grandi opere pubbliche come il Parco centrale e la riqualificazione del Macrolotto zero alle questioni più quotidiane come la previsione di una piazza: tutto questo conterrà il Piano operativo, ex Piano regolatore, che sarà approvato definitivamente a dicembre del 2018. “C’è una volontà di ascoltare i cittadini nelle loro diverse articolazioni – spiega l’assessore comunale all’Urbanistica Valerio Barberis -; si va dal Piano operativo dei bambini ai cittadini che vivono nelle frazioni e che possono definire quali saranno le aree parcheggio o a verde nei loro quartieri. Fino ad arrivare ai cosiddetti ‘portatori d’interesse’, categorie economiche e imprenditori che potranno comunicarci le loro idee”. “Speriamo davvero anche di attirare investimenti dall’esterno nella nostra città, grazie a questo sistema – aggiunge il sindaco Matteo Biffoni – gli imprenditori possono individuare con noi aree strategiche in cui cominciare a lavorare”.
Da sabato 16 settembre sarà attivo anche il Punto Mobile, che, partendo da piazza del Comune, girerà poi tutte le frazioni accogliendo, in 27 appuntamenti di qui a dicembre, suggerimenti da parte di singoli o gruppi di abitanti che vogliono interagire col Piano operativo della loro città. Un grande sforzo per il Comune, che ha affidato questa campagna di comunicazione al gruppo costituito da Sociolab, Image e Controradio, vincitore di un bando da 150mila euro.

Tutti gli appuntamenti con data e orari sono disponibili sul sito www.pratoalfuturo.it

LS

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*