Controlli anti prostituzione, sequestrata l’auto ad un cliente: elevate sei multe. Giro di vite dopo il servizio di TV Prato

Continuano i controlli notturni della Polizia Municipale nelle zone segnalate dai cittadini dove è presente il fenomeno della prostituzione su strada. Questa volta è stato pattuglie in borghese del reparto territoriale hanno ispezionato via Firenze, Piazza Mercatale, via Frà Bartolomeo, Piazza Stazione e via Montalese. Al termine della serata, è stata sequestrata l’auto di un cliente e sono stati elevati 6 verbali per violazione all’art. 30 del Regolamento di polizia urbana, che punisce sia l’esercizio dell’attività di prostituzione (con modalità tali da offendere la pubblica decenza o da turbare il libero utilizzo o la fruizione degli spazi pubblici) sia chi in luogo pubblico contratta o concorda prestazioni sessuali a pagamento, oppure si intrattiene con soggetti che esercitano palesemente l’attività di prostituzione. In questi casi è previsto il sequestro del veicolo. Cinque dei sei verbali sono stati elevati nei confronti di clienti e uno ad una prostituta di nazionalità albanese. La donna è stata fermata a bordo dell’auto di un cliente dopo aver contrattato la prestazione. In quest’ultimo caso è scattato anche il sequestro del veicolo al conducente. E’ il secondo caso di sequestro di auto dopo quello della settimana scorsa.
“Ringrazio la Polizia Municipale per l’attività di indagine intrapresa per contrastare il fenomeno della prostituzione su strada – ha commentato il sindaco Matteo Biffoni. – Continueremo ad applicare il regolamento di polizia urbana e, allo stesso tempo, continuerà anche l’attività di indagine per contrastare anche il fenomeno della prostituzione in appartamenti o centri massaggio privati”.

Il giro di vite dei controllo anti prostituzione da parte del Comune di Prato arriva dopo il servizio di Tv Prato che tre settimane fa aveva denunciato la scarsa applicazione del regolamento di polizia urbana nel contrasto dalla prostituzione su strada. Durante tre serate i pattugliamento notturno, la polizia municipale ha elevate 13 multe a clienti sorpresi a contrattare una prestazione sessuale. Più sanzioni di quante ne sono state fatte in media in un anno, nel 2014, 2015 e 2016.

1 Commento

  1. evidentemente la giunta comunale almeno nell’individuare le prostitute e’ abile.mi domando se sara’ abbastanza per la giunta comunale tale abilita’ per non essere mandata a casa alle prossime elezioni comunali.auguri sindaco biffoni.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*