Visite specialistiche ed esami, i pratesi scelgono sempre di più le farmacie Puntosì per le prenotazioni

Sempre di più i cittadini della provincia di Prato utilizzano le farmacie “PUNTOSI” per prenotare visite specialistiche ed esami. Nel primo semestre di quest’anno, le prenotazioni di visite ed esami diagnostici sono state 18.039, mentre le tessere sanitarie attivate sono state 3.839. Questa nuova opportunità è stata introdotta con l’Accordo sottoscritto, tra Regione Toscana, Azienda USL Toscana Centro, Unione Regionale Toscana Titolari di Farmacie (U.R.T.O.F.A.R.) e Confederazione Italiana servizi pubblici enti locali (CISPEL TOSCANA) che offre una ulteriore possibilità di facile accesso ai servizi.
Nel territorio pratese sono 67 le farmacie PUNTOSI che settimanalmente mettono a disposizione per questo servizio oltre 1200 ore garantendo prenotazioni, disdette di esami e visite in tempo reale, oltre l’ attivazione della Tessera Sanitaria. L’Azienda Usl Toscana centro ha fornito un software gestionale tramite il quale il cittadino può prenotare la prestazione presentando la richiesta medica. Il logo PUNTOSI identifica le farmacie che hanno aderito volontariamente all’Accordo.

“Le farmacie private di Prato hanno accolto con grande spirito di collaborazione l’Accordo e lo dimostra la massiccia adesione, commenta il dottor Gennaro Brandi, presidente Federfarma di Prato. L’Azienda Sanitaria ha svolto un ottimo lavoro formando oltre 100 operatori. E’ con soddisfazione che apprendiamo il numero elevato di prenotazioni effettuate solo in questo primo semestre. Il servizio è stato ben accolto dai cittadini che trovano nella farmacia sotto casa la possibilità di prenotare rapidamente le proprie visite ed analisi. Un ringraziamento all’Assessore regionale Stefania Saccardi ed al presidente del nostro sindacato regionale Nocentini per aver creduto in questo Accordo contando nel ruolo e nelle potenzialità della rete delle farmacie.”

Anche il responsabile CUP dell’Azienda USL Toscana centro, Leonardo Pasquini, sottolinea che i numeri confermano il gradimento del servizio da parte dei cittadini pratesi. Il risultato ottenuto è importante, grazie a questa disponibilità delle farmacie, è migliorata sensibilmente l’accessibilità al Call center aziendale.

“I numeri parlano chiaro, conclude Alessio Poli, presidente Cispel Toscana, le farmacie hanno svolto un lavoro importante a fianco del servizio sanitario. Al di là della quantità di prenotazioni, è stato dimostrato che questo è un modello che funziona, con potenzialità ancora tutte da valorizzare. L’obiettivo dei prossimi mesi sarà quindi quello di consolidare e sperimentare nuovi servizi sul territorio a tutto vantaggio della fruibilità degli stessi e quindi del cittadino.”

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*