Alia assume 225 persone: operatori ecologici, autisti, tecnici ed impiegati

225 nuove assunzioni in Alia tra fine 2017 e 2018. E’ uno dei risultati dell’accordo stipulato fra le organizzazioni sindacali della Toscana e la società che si occupa della raccolta rifiuti nelle province di Prato, Firenze e Pistoia, il 10 novembre scorso. Le assunzioni riguarderanno vari profili professionali (autisti, operatori ecologici, tecnici e impiegati) e mirano a far fronte sia al ricambio generazionale che a nuovi lavori e attività. Le nuove assunzioni di personale saranno avviate a metà dicembre 2017, attingendo in una prima fase da una vecchia graduatoria ancora in vigore (per 67 candidati) fino ad esaurimento della stessa; dopodiché, nei primi tre mesi del 2018, verranno bandite nuove selezioni esterne per procedere ad assunzioni di operatori, autisti, tecnici, impiegati, fino al numero complessivo previsto.

“Con questo accordo – dicono Stefano Boni e Francesco Chiaravalli, segretario generale e segretario generale aggiunto della Fit-Cisl Toscana – si è dato avvio al nuovo modello organizzativo. Le organizzazioni sindacali e la Fit-Cisl in particolare si sono sempre battuti per la costituzione del ‘Comitato Lavoro’, organismo paritetico all’interno della società in cui la dirigenza e le organizzazioni sindacali si confrontano e verificano le esigenze aziendali, per poi condividere e assumere gli indirizzi strategici più idonei ad un moderno sviluppo della società dei servizi, delle condizioni e prospettive di lavoro. E’ appunto in questo contesto che si sono realizzate le condizioni per questo accordo. In questa importantissima intesa la Fit-Cisl ha svolto un ruolo di guida, con l’obiettivo di migliorare gli aspetti organizzativi ma soprattutto per dare risposta al mondo del lavoro e creare nuove opportunità per i giovani, realizzando occupazione stabile e gratificante”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*