50 candeline per Coleschi: tre giorni di iniziative all’insegna del Natale per festeggiare l’anniversario

Coleschi, lo storico rivenditore pratese di articoli per abbellire le tavole e per personalizzare feste di qualsiasi tipo, festeggia 50 anni di attività. Da venerdì 8 a domenica 10 dicembre il negozio di Vergaio resterà aperto al pubblico con i seguenti orari: 8,30-13 e 15-19,30 il primo giorno, 9-13 e 15,30-19 il sabato e  10-13 e 15,30-19 la domenica. In occasione del compleanno, Coleschi metterà a disposizione dei suoi clienti un buffet per tutti i palati, da poter gustare a tutte le ore. I pomeriggi di tutti e tre i giorni ci sarà spazio per l’intrattenimento dei bambini: sarà presente Babbo Natale in persona, che dopo aver “parcheggiato” la slitta fuori dal negozio regalerà simpatici gadget e palloncini stampati per i clienti più piccoli.

Cristina Ciardi, titolare dell’azienda insieme al marito Luca Gentili, sono i titolari dell’attività, che oggi ha all’attivo tre punti vendita: due negozi, quello di Vergaio e uno a Firenze, e un punto vendita all’ingrosso a Paperino. “Questa avventura – afferma Cristina Ciardi – è iniziata esattamente 50 anni fa grazie alla passione dei miei suoceri. Dopo il matrimonio con Luca, ormai trent’anni fa, siamo subentrati a loro e abbiamo portato avanti l’attività. In questo lungo periodo siamo cresciuti e abbiamo cercato sempre più di adattare la nostra offerta alle esigenze della clientela: la speranza per il futuro è quella di fare sempre meglio”, conclude la titolare.

Nonostante gli alti e bassi registrati nel corso del tempo, la tendenza del Coleschi è sempre stata quella di una lieve crescita percentuale di anno in anno. “La stagione 2016-2017 è stata positiva per l’attività, anche se, naturalmente, vediamo che gli stessi clienti che l’anno precedente acquistavano un prodotto, l’anno successivo hanno la tendenza a spendere meno, ma credo sia un fatto diffuso. Due anni fa abbiamo anche aperto un salone che si trova a 50 metri dal negozio, che affittiamo ai clienti per feste, ricevimenti e occasioni speciali, offrendo la possibilità di abbellirlo con i nostri prodotti. E’ stata una scommessa vinta: abbiamo già una prenotazione per il giorno di Pasqua e una per il 31 dicembre del 2018. E’ vero – spiega Cristina – che le festività natalizie sono il periodo in cui si registra un incremento delle vendite, ma anche i mesi estivi rendono bene: da maggio a luglio tra cresime, comunioni e matrimoni la richiesta è, fortunatamente, piuttosto alta”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*