Ampliamento di Peretola: Nardella soddisfatto, comitati e 5 stelle pronti a fare muro

Dopo la conferma da parte della commissione tecnica Via del parere favorevole all’ampliamento dell’aeroporto di Firenze e delle 142 prescrizioni tecniche a cui deve essere subordinato, sono molteplici le reazioni che arrivano dal mondo della politica. I favorevoli hanno preso l’esito del parere come una mezza vittoria, i contrari fanno notare che le 142 prescrizioni restano e manca ancora la firma del ministro Galletti .
“È arrivata una buona notizia: Senza esultare ma pancia a terra, lavoriamo affinché Firenze sia sempre più moderna, europea e con un aeroporto all’altezza di una città come la nostra” ha dichiarato il sindaco di Firenze Dario Nardella, tra i principali sostenitori dell’opera. Più diplomatico il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi:
“Come è noto sono favorevole al progetto di adeguamento dell’aeroporto– ha detto – Eserciteremo tutti i controlli di nostra competenza perché le prescrizioni siano rispettate, in modo da tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini”. Frena invece il Pd pratese.
“Il parere favorevole con prescrizioni è frutto del lavoro del comune di Prato e degli altri Comuni e dimostra l’utilità di questo percorso – ha detto il segretario provinciale del Pd Gabriele Bosi – Se si può mettere in discussione progetto si deve alle 142 prescrizioni” . “Faremo tutto ciò che è possibile fare a livello istituzionale e legale per bloccare il piano del PD – tuonano i tre consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Capasso, Verdolini e La Vita – il sindaco Biffoni si è sempre dichiarato contrario all’opera insieme a tutto il PD di Prato, poi ieri ha dichiarato di non essere mai stato contrario a prescindere allo sviluppo infrastrutturale della regione, che in altre parole vuol dire sono d’accordo alla realizzazione del nuovo aeroporto di Firenze, basta che a Prato arrivino delle compensazioni ambientali o qualche grande opera finanziata dal ministero o dalla regione” concludono i 5 stelle.
“Ho firmato orgogliosamente tutti i ricorsi fatti anche dai comitati, non sono mai stato favorevole all’ampliamento. Non mi sembra che nella maggioranza possano dire altrettanto. Sono andato anche contro al mio partito in questa questione, e l’ho fatto a testa alta” ha detto il consigliere comunale Giorgio Silli di Forza Italia.
Frenano gli entusiasmi anche i comitati, che annunciano sin da ora battaglia qualora dovesse arrivare la firma del ministro:
“L’obiettivo di ammorbidire le prescrizioni è miseramente fallito” fa notare il Coordinamento Comitati per la Salute della Piana di Prato e Pistoia. “Se i Ministri emetteranno il Decreto di VIA come abbiamo sempre dichiarato, verificheremo ed eventualmente lo impugneremo nelle dovute sedi” aggiungono i comitati.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*