L’Avis Verag dona 6500 euro all’Emporio e annuncia la promozione a livello nazionale della gran fondo della solidarietà

Giovanni Pieraccini, Marco Barni e Luca Vannucci

Il ciclismo pedala per l’Emporio. Ieri sera il gruppo Avis Verag ha consegnato un contributo alla Caritas diocesana di Prato per sostenere il supermercato solidale di via del Seminario. La donazione, un assegno da 6500 euro, è il frutto dell’ottava gran fondo «Sulle orme di Leonardo», manifestazione sportiva che si è tenuta l’8 ottobre scorso con partenza proprio dall’Emporio. È dal 2010 che si corre questa gara non competitiva pensata per coniugare la passione per la bicicletta con la solidarietà. E i risultati sono davvero ottimi: in otto anni sono stati raccolti e donati alla causa dell’Emporio oltre 32mila euro. «Soldi necessari per il funzionamento e il reperimento cibo del supermercato per famiglie in difficoltà», spiega il vice direttore della Caritas di Prato Giovanni Pieraccini, presente ieri sera alla consegna della donazione avvenuta negli spazi della Comunità Viva della parrocchia del Sacro Cuore sede del gruppo ciclistico.
L’assegno è stato consegnato da Marco Barni, presidente Avis Verag, e da Giampaolo Mancini, responsabile settore ciclismo Uisp Prato. Presente alla cerimonia anche il consigliere comunale Luca Vannucci e Claudio Baldini dello staff Emporio.

La serata è stata anche l’occasione per un importante annuncio: dal prossimo anno il raduno passa di grado ed entrerà a far parte del circuito nazionale. Grande soddisfazione è stata espressa dai presenti, in particolare da Giovanni Tempestini, organizzatore della manifestazione. «La nona edizione – dice Tempestini – farà parte del criterium italiano gran fondo cicloturistiche. Per noi si tratta di un grande risultato, che premia sforzi, impegno e amore per il ciclismo».
Già definita la data del prossimo appuntamento: si correrà domenica 30 settembre 2018 e visto il respiro nazionale dell’evento gli organizzatori si aspettano la presenza di gruppi ciclistici da fuori regione.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*