Accordo Regione-Governo: dal Cipe 170 milioni per le infrastrutture. Risorse anche per sottopasso del Soccorso e Sr 325

Interventi infrastrutturali per 170 milioni saranno finanziati nei prossimi anni con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020 (FSC). Questo quanto stabilito sulla base dell’intesa raggiunta tra Governo e Regione Toscana e confermato nel corso della conferenza stampa che si è tenuta oggi a Firenze con la partecipazione del segretario del Cipe e ministro allo sport, del viceministro ai trasporti, del presidente della Regione Toscana e dell’assessore regionale alle infrastrutture.

Tra le opere finanziate anche il raddoppio della Declassata, che prevede la realizzazione del sottopasso del Soccorso. 36 milioni il costo totale dell’opera dei quali 15 milioni del fondo sviluppo e coesione che transitano tramite la Regione Toscana, 11 milioni definiti nel contratto di programma tra Mit ed Anas, 5 milioni del Comune di Prato con risorse proprie e 5 milioni dati al Comune di Prato dal fondo sviluppo e coesione.
Altri 2 milioni e 710 mila euro vengono stanziati per la messa in sicurezza e l’adeguamento della sr325 nella Val di Bisenzio. Si lavorerà per migliorare la sicurezza stradale e ‘preservare’ l’infrastruttura intervenendo su tratto de La Bonosa, nel Comune di Vernio, dissestato e interessato da frane. Nella zona in questione, il tracciato stradale ha un andamento sinuoso e una pendenza significativa, dunque si è ipotizzato di deviare circa 200 mt dell’attuale tracciato verso il versante di monte con la realizzazione di una trincea o di una galleria (la scelta verrà effettuata a seguito delle verifiche geologiche), in modo da ottenere una strada più lineare e più stabile. L’intervento, che attualmente è alla progettazione preliminare, dovrà concludersi entro il 2021 ed avrà come soggetto attuatore la Regione Toscana. Attualmente sono in corso i rilievi topografici necessari per la redazione del progetto.

Con le risorse messe a disposizione per il territorio toscano, in particolare nell’ambito del Piano Operativo Infrastrutture del Ministero delle Infrastrutture, saranno finanziati gli interventi relativi a opere sulla viabilità regionale e locale che consentiranno di migliorare la sicurezza e la fluidità del traffico, nonchè infrastrutture ciclabili e interventi finalizzati ad aumentare la capacità operativa del Canale Navicelli. Le risorse consentiranno inoltre di finanziare la progettazione e la realizzazione di interventi di ANAS su strade statali.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*