Musei pratesi: centodiecimila visitatori nel 2017. E domenica ingresso a un euro

La Prato Musei archivia il 2017 e rilancia il ruolo della rete che include Centro Pecci, Museo del Tessuto, Museo dell’Opera del Duomo e il ciclo degli affreschi del Lippi in Cattedrale, il Museo di Palazzo Pretorio.
Dal 1 gennaio al 31 dicembre le presenze nei quattro musei sono state ben centodiecimila, per l’esattezza 21529 al Pretorio, 19788 al Museo del Tessuto, 12420 ai Musei diocesani, 56549 al Centro Pecci per un totale di 110286.
“Il biglietto speciale un buonissimo risultato che conferma la scelta fatta, ovvero la scelta di costituire una rete museale, di accreditarla presso Regione Toscana e di lavorare congiuntamente quanto più possibile. E’ nostra intenzione, tra l’altro, unificare i servizi museali e procedere ad un’unica gara d’appalto per i quattro musei, una gara che sarà bandita dal Comune. Gli uffici ne stanno vagliando la fattibilità” commenta l’assessore alla Cultura Simone Mangani.
Non solo consuntivo dell’anno appena trascorso, quindi, ma anche progetti per il nuovo anno. Dopo le 1700 presenze del Capodanno, l’iniziativa congiunta per l’ingresso ad un euro sarà replicata domenica 4 febbraio.
Tutti e quattro i musei, per l’intero orario d’apertura, applicheranno il biglietto a 1 euro. Sarà possibile accedere alla collezione di Palazzo Pretorio (per la mostra “Legati da una Cintola” l’ingresso sarà a prezzo ordinario) , alla mostra sul Settecento “il Capriccio e la Ragione” al Museo del Tessuto, al Museo dell’Opera del Duomo compresa la mostra Reliquiaria pulchra, al ciclo degli affreschi del Lippi in Cattedrale ed al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci. Da ieri, 30 gennaio, proprio il Centro Pecci presenta un nuovo percorso espositivo, “il viaggio dentro la Collezione del Centro Pecci continua…” e pertanto, anche in occasione del 4 febbraio, saranno in mostra nuove opere, tra gli altri di Gerard Richter, Sergei Volkov, Leonid Sokov, Andrea Abati, Anatoly Osmolovsky, Richard Baquié, Thomas Billhardt, oltre al progetto speciale Transcorredor di Henrique Oliveira dalla mostra inaugurale La fine del mondo.
“Renderemo strutturale e continuativa una programmazione congiunta e una politica di prezzo speciale per gli ingressi ai nostri musei, seguendo l’esempio dei musei gestiti direttamente dal Ministeroi” ha concluso l’assessore Mangani.
Gli orari di apertura saranno i seguenti: Centro Pecci h 11/23, Museo di Palazzo Pretorio h 10.30/18.30, Museo del Tessuto h 15/19, Museo dell’Opera del Duomo e Cattedrale h 14/17.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*