Sarà un derby da tutto esaurito al “Mannucci” di Pontedera: tremila spettatori per Prato – Pisa

 Derby da sold out. Il Prato affronta  alle ore 18.30 il Pisa al Mannucci di Pontedera in un derby che promette spettacolo. Per la sfida tra lanieri e pisani sono previsti tremila spettatori, ovviamente in netta prevalenza di fede nerazzurra.  Il Prato in ultima posizione in coabitazione col Gavorrano a quindici punti (sopra ai cugini toscani in virtù degli scontri diretti) dopo il pareggio di domenica scorsa nella partita terminata 1-1 proprio contro i maremmani in trasferta che è valso il secondo risultato utile consecutivo dopo la vittoria contro il Cuneo per 2-0.
 La gara fra Prato e Pisa sarà diretta da Daniel Amabile di Vicenza, coadiuvato da Marco Della Croce di Rimini e Giacomo Pompei Poentini di Pesaro.
Il Prato dovrà rinunciare per infortunio il difensore, Tommaso Polo ed il centrocampista, Nicola Guglielmelli per il resto il tecnico Pasquale Catalano potrà contare su tutta la rosa a disposizione. Per quanto riguarda la formazione iniziale, l’allenatore laniero sembra orientato a schierare: Sarr in porta, in difesa Seminara e Ghidotti esterni, con Casale e Martinelli coppia centrale. A centrocampo Fantacci, Bertoli, Gargiulo, Piscitella mentre in avanti Carletti che dovrebbe essere preferito ad Orlando e  Ceccarelli.
Sulla strada del Prato arriva il Pisa al terzo posto in classifica con 43 punti e reduce dalla vittoria casalinga con il Cuneo per 1-0 che è valsa il quinto risultato utile consecutivo grazie a 3 successi e 2 pareggi.
Pisa che non perde fuori casa dallo scorso 27 agosto nella gara contro l´Olbia terminata 1-0 a favore dei sardi. Sconfitta che unita a quella fra le mura amiche con l´Arezzo lo scorso 10 dicembre costituiscono le uniche stagionali, le stesse del Livorno. Entrambe sono le squadre ad aver perso di meno nell´attuale campionato.
Dal punto di vista delle statistiche, il Pisa ha la miglior difesa del girone e dell´intero Campionato compresi i raggruppamenti B e C, con 12 reti subite.
Nerazzurri al secondo posto con 25 lunghezze negli scontri maturati in casa, dietro al Livorno con 29 punti.
Prossimi avversari del Prato, infine, che ad oggi rappresentano la squadra (10 volte) ad aver pareggiato di più.
Capocannoniere della squadra Eusepi con 6 centri. Al secondo posto Mannini con 4 reti (2 su rigore).
Ecco i ventidue giocatori convocati in ordine di numero – 1 Sarr, 3 Seminara, 4 Colli, 5 Martinelli, 6 Bonetto, 7 Ceccarelli, 8 Gargiulo, 9 Carletti, 10 Piscitella, 11 Liurni, 15 Cistana, 18 Rozzi, 19 Bertoli, 20 Zucchetti, 21 Fantacci, 22 Alastra, 23 Ghidotti, 24 Coccolo, 26 Orlando, 29 Giannini, 30 Akammadu, 32 Casale.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*