Fucile nel sottoscala, denunciato. Arrestati due pusher: lo smercio di cocaina ai giardini di via Marx tra bambini e famiglie

Due arresti per spaccio di stupefacenti e una denuncia per detenzione abusiva di armi da sparo. E’ il bilancio di alcune operazioni antidroga portate a termine nei giorni scorsi dalla squadra mobile. I poliziotti hanno denunciato un 44enne marocchino, pregiudicato per reati di droga, il quale nel sottoscala dell’abitazione in zona Porta al Serraglio, nascondeva un fucile da caccia detenuto illegalmente.
Un altro cittadino marocchino, anch’esso irregolare e pregiudicato per reati di droga, è stato sorpreso lunedi pomeriggio ai giardini di via Marz al Soccorso, mentre – incurante della presenza di bambini e famiglie – si accordava con un cliente, per poi appartarsi in via Palermo per lo scambio dello stupefacente. Gli agenti hanno segnalato alla Prefettura l’assuntore di cocaina, un 46enne pistoiese, che aveva appena comprato due dosi e hanno arrestato il pusher, al quale sono stati sequestrati 70 euro in contanti.
Il secondo arresto è scattato nei confronti di un 32enne nigeriano richiedente protezione internazionale, domiciliato a Montopoli Valdarno e destinatario di obbligo di firma a Prato. L’uomo stava raggiungendo in treno la nostra città e si è dato alla fuga quando gli agenti dell’Antidroga , nella stazione centrale, si sono avvicinati per controllarlo. Il 32enne è stato inseguito e bloccato nei giardini della stazione. Con sé non aveva droga, che è stata invece rinvenuta nell’abitazione dell’uomo a Montopoli, dove sono stati sequestrati 45 grammi di cocaina.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*