Giuseppe Fioroni a Prato per presentare il libro «Moro, il caso non è chiuso. La verità non detta»

Il caso Moro non è chiuso, ci sono ancora molte verità non dette. Come quelle emerse nel corso della seconda commissione parlamentare d’inchiesta sul rapimento e sulla morte del presidente della Democrazia cristiana ucciso dalla Brigate rosse il 9 maggio 1978. Il risultato di quattro anni di lavoro, l’analisi dei documenti e l’audizione di testimonianze vecchie e nuove sono contenuti in un libro fresco di stampa firmato dalla giornalista del Corriere della Sera Maria Antonietta Calabrò e da Giuseppe Fioroni, che della commissione Moro 2 è stato presidente.

L’ex ministro ed ex parlamentare Pd sarà il protagonista del prossimo incontro promosso da Tv Prato e Toscana Oggi per ricordare la figura umana e politica di Aldo Moro a quarant’anni dalla morte. Venerdì 18 maggio alle ore 18, Fioroni sarà a Prato per presentare il libro Moro, il caso non è chiuso. La verità non detta, edito da Lindau. L’incontro, moderato dal giornalista Giacomo Cocchi, si tiene al teatro Borsi (via San Fabiano, 53) ed è a ingresso libero.

«Quella che abbiamo saputo sul sequestro e l’assassinio di Aldo Moro è stata finora una “verità ritagliata” – si legge nella quarta di copertina del libro di Fioroni e Calabrò – un abito costruito su misura che ha tenuto fuori dal perimetro politico-giudiziario verità troppo grandi». Nel corso dell’incontro il presidente spiegherà alcune delle nuove scoperte fatte dalla sua commissione, come l’insolito caffè di via Fani in realtà supporto logistico frequentato da trafficanti d’armi, l’esistenza di una misteriosa palazzina di proprietà dello Ior nella quale è stato detenuto Moro nei primi momenti del rapimento e gli accordi segreti con i palestinesi portati avanti con l’intento di salvare lo statista prigioniero delle Br.

L’incontro con Fioroni segue quello di venerdì scorso, 11 maggio, al quale hanno partecipato Vannino Chiti e Giuseppe Matulli, politici di lungo corso con un passato nel Pci e nella Dc. L’ultimo appuntamento del ciclo è in programma martedì 29 maggio alle ore 21 con il professor Guido Formigoni e mons. Gastone Simoni su Moro, il laico cattolico.

 

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*