Misericordia, settanta allievi a scuola di pronto intervento per salire sulle ambulanze del 118

Prosegue il corso di formazione per l’ottenimento del brevetto di soccorritore di livello avanzato e operatore per l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico promosso dal Coordinamento delle Misericordie dell’Area Pratese. I settanta partecipanti alle lezioni sono attualmente impegnati nelle prove di simulazione per essere pronti a prestare servizio sulle ambulanze del 118 dell’Arciconfraternita.

Domenica prossima, 27 maggio, gli allievi del corso si ritroveranno nella sede della Confraternita di Montemurlo per continuare l’approfondimento delle principali tecniche di pronto intervento. La scorsa settimana si è tenuta a Vernio, presso l’ex Meucci e al parco dell’Albereta, una giornata di formativa con esercizi di pratica in scenari simulati. I partecipanti si sono cimentati in tecniche di Als (assistenza al sanitario a bordo delle ambulanze, medico e infermiere), Blsd (uso del defibrillatore semiautomatico su pazienti adulti) e Pbls (rianimazione pediatrica). Pratiche che devono essere ben conosciute da tutti i confratelli e le consorelle che vogliono ottenere il brevetto di livello avanzato. Le prove e le scene per la simulazione sono state allestite dal gruppo dei simulatori e dei truccatori della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana. L’iniziativa è stata organizzata dal Coordinamento delle Misericordie dell’Area Pratese con il supporto della locale Confraternita di Vernio. Durante la giornata hanno portato il loro saluto il sindaco di Vernio Giovanni Morganti e l’assessore regionale Stefano Ciuoffo.

 

Gli allievi del corso con l’assessore regionale Stefano Ciuoffo e il governatore Laila Minelli

 

«Gli allievi del corso hanno avuto la possibilità di imparare, approfondire e consolidare molte nozioni di carattere teorico – spiega Laila Minelli, governatore dell’Arciconfraternita della Misericordia di Prato e presidente della Confraternita di Vernio – ma soprattutto hanno potuto mettere in pratica quanto appreso durante le lezioni attraverso prove pratiche. Le lezioni termineranno entro la prima quindicina di giugno».

 

 

I partecipanti al corso appartengono alle Confraternite di Vernio, Vaiano, Montemurlo, Grignano, Mezzana, Iolo, Coiano, Galciana, Chiesanuova, Seano e alle Misericordie di Carmignano, Poggio a Caiano e Misericordia Assistenza Medicea Comeana. Trenta sono in tutto i formatori, coordinati da Simone Muratori, impegnati nell’insegnamento e nell’affiancamento degli allievi durante le simulazioni.

 

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*