Spaccata su auto in coda per rubare le sigarette al tabaccaio: “Un colpo da professionisti” FOTO

“Stavo guidando nel traffico di viale della Repubblica e ho sentito un forte colpo da dietro. Pensavo di essere stato tamponato, ma quando mi sono girato, ho fatto appena in tempo a vedere che il ladro aveva spaccato il vetro del passeggero posteriore e mi stava portando via due scatole piene di sigarette”. È il racconto di Pietro Amantea, titolare del bar pasticceria Amantea di via Boni, che stamani attorno alle 9,30 è stato preso di mira da una banda ben organizzata. Il barista-tabaccaio aveva appena ritirato sette scatole piene di sigarette dagli uffici dei Monopoli di Stato a Sesto Fiorentino e stava rientrando nel suo locale. I malviventi con ogni probabilità conoscevano i suoi movimenti e lo hanno seguito, visto che l’auto di Amantea ha i vetri oscurati e dall’esterno era impossibile vedere il carico nell’abitacolo.


L’azione del ladro, che ha approfittato di un momento in cui l’auto era in coda, è stata fulminea: sfondato il vetro, il malvivente ha arraffato i due scatoloni con le sigarette, per un valore di 3.500 euro, e si è allontanato salendo su un furgone guidato da un complice.

Al barista, colto di sorpresa e comprensibilmente provato, non è rimasto che recarsi in Questura a fare denuncia. “Noi tabaccai siamo nel mirino perchè lavoriamo con i contanti e purtroppo anche nei pagamenti con i Monopoli di Stato non siamo facilitati” afferma Pietro Amantea, che sette anni fa subì una rapina a mano armata nel locale e altre due tentate rapine non andate a buon fine. “Una decina di anni fa a mio padre rubarono l’auto con dentro le sigarette, poco prima che le scaricasse”. Adesso il barista prenderà altri provvedimenti per aumentare la sicurezza. “Dopo allarmi e telecamere, domani firmerò il contratto alla Federazione italiana Tabaccai per farmi consegnare le sigarette direttamente nel locale. E’ un altro costo da sostenere e i margini sono sempre più ridotti” racconta l’esercente.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*