Violenza sessuale su una ragazza all’uscita del pub: tre quarantenni agli arresti domiciliari

Sono stati messi agli arresti domiciliari tre operai italiani, di età compresa fra i 40 e i 42 anni, che la notte del 6 marzo scorso aggredirono tre ventenni, due ragazze e un ragazzo, all’uscita del Ben Nevis Pub di viale della Repubblica. Dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, i tre quarantenni rivolsero pesanti avance ad una ragazza, lasciandosi andare a palpeggiamenti e spingendola contro un’auto in sosta. Al ragazzo, intervenuto a difesa dell’amica, fu stretta al collo una cintura e solo l’intervento della terza giovane, che chiamò la polizia, riuscì a mettere fine alle violenze. Gli inquirenti hanno sentito le vittime e altre persone informate sui fatti; elementi utili alle indagini della squadra mobile sono giunti anche dalle telecamere della zona che hanno immortalato alcune fasi della vicenda. Il quadro indiziario a carico dei tre quarantenni, che hanno a loro carico diversi precedenti di polizia, ha spinto la Procura a chiedere la misura cautelare, che è stata concessa dal gip.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*