Le prime mosse del Prato “canadese”: in arrivo un manager francese e le conferme di Califano e Silvestri

Ecco le prime mosse del Prato “canadese”. Siglato il preliminare vincolante di vendita, il presidente Paolo Toccafondi attende il 23 luglio per verificare le adeguate coperture finanziarie presentate dalla famiglia Romano e passare alla cessione della totalità delle quote dell’Associazione Calcio Prato. Proprio in quest’ottica, il presidente del Prato negli scorsi giorni ha fatto valere l’opzione di riacquisto del 5% delle quote, che nella passata stagione erano di proprietà di Orgoglio Pratese, tornando quindi in possesso della totalità delle quote della società. Altro passaggio, messo in atto nella giornata odierna, l’iscrizione al prossimo campionato di serie D, prima mossa indispensabile per successivamente dar corso alla richiesta di ripescaggio in serie C. L’onere del ripescaggio, trecentomila euro a fondo perduto e una fidejussione di pari importo a garanzia, sarà a carico della famiglia Romano, che già dato il via per dare corso all’operazione. Intanto il presidente in pectrore Josepeh L. Romano, ha già cominciato a muoversi: la prossima settimana arriverà a Prato, il consulente di fiducia dell’imprenditore nord americano, un manager francese che sarà di fatto il personaggio di riferimento del nuovo presidente in seno alla società: sarà fisso a Prato ad occuparsi del sodalizio biancazzurro. Intanto, il presidente in pectore Romano, ha già cominciato ad essere operativo: il canadese, ha preso contatto telefonicamente con il responsabile del settore giovanile Matteo Silvestri, rinnovandogli la fiducia anche per la prossima stagione e facendosi illustrare la situazione in cui versa il settore giovanile laniero, uno dei fiori all’occhiello della società. Per quanto riguarda la prima squadra, Joseph L. Romano, pare intenzionato a confermare il segretario Alessio Vignoli, al quale verrà proposto un contratto pluriennale, mentre per quanto riguarda il ruolo di direttore sportivo, la nuova dirigenza pare orientata alla conferma di Gianni Califano: l’ex attaccante biancazzurro, sembra avere le caratteristiche giuste per costruire il Prato del futuro. Nei prossimi giorni, l’incontro decisivo per definire la conferma e consentire a Califano di cominciare a lavorare nell’individuare il nuovo allenatore e nella costruzione della squadra. Insomma il Prato “canadese” comincia a muoversi, in attesa che la famiglia Romano fornisca le garanzie economiche a Toccafondi e possa iniziare ( il passaggio di quote dovrebbe avvenire ufficialmente intorno alla prima settimana di agosto a ripescaggio avvenuto) davvero una nuova “storia” per la società biancazzurra.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*