Lettere con scritta razzista nelle cassette della posta: la Procura apre un’inchiesta

“Fuori i marocchini dall’Italia”. Questa la scritta, in stampatello, sull’adesivo apposto su alcune lettere recapitate in alcune zone della periferia di Prato nella giornata di ieri, giovedì 19 luglio. Non è ancora chiaro chi e come abbia incollato l’adesivo alle missive. L’episodio è venuto alla luce nel corso della giornata di ieri quando alcuni destinatari delle lettere – in genere bollette e corrispondenza ordinaria– hanno pubblicato indignati le immagini sui social network. Sulla vicenda la Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta contro ignoti per istigazione all’odio razziale. Al momento sono due le segnalazioni giunte alla Procura: una lettera di corrispondenza bancaria recapitata a Mezzana e una bolletta inviata a Paperino. Non è ancora chiara la dimensione del fenomeno, anche se altri casi analoghi sono stati segnalati da alcuni residenti di Santa Lucia. Alcuni adesivi sono stati apposti su bollette dell’energia elettrica. A questo proposito Servizio Elettrico Nazionale precisa di essere totalmente estranea a quanto accaduto e informa di avere attivato immediate verifiche con il vettore che si occupa del recapito delle bollette a Prato per individuare i responsabili.

Foto Ansa

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*