l’Ac Prato resta in serie D. Il Coni ha respinto il ricorso di Toccafondi

L’Ac Prato resta in serie D. Il Coni, infatti, ha respinto il ricorso della società laniera, presentato in data 6 agosto, contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio, per l’impugnazione della delibera del Commissario Straordinario della FIGC, con la quale è stata respinta la domanda di ripescaggio nel Campionato di Serie C 2018/2019; la domanda era stata presentata dal Prato nei giorni 25 e 26 luglio 2018. Al centro del pronunciamento del Coni l’indisponibilità dello Stadio Lungobisenzio, tornato in mano all’Amministrazione Comunale dopo il recesso firmato dal presidente Paolo Toccafondi. L’ultima speranza, per quest’ultimo, è il ricorso presentato al Tar, che però sarà discusso il 12 settembre, a Campionati già iniziati.

Solo una settimana fa era saltata definitivamente la trattativa, peraltro profilatasi in modo sempre più incerto, per la cessione della società all’imprenditore italo-canadese Joseph Romano; il sindaco Matteo Biffoni, che aveva seguito in prima persona l’intera questione, aveva annunciato di voler portare tutti i documenti in Procura.

Questo il comunicato pubblicato sul sito web dell’Ac Prato: “All´esito della pronuncia di diniego del Collegio di Garanzia del Coni sulla domanda di ripescaggio e nell’attesa del dispositivo della sentenza; Ac Prato Spa comunica che, per rispetto e tutela dei propri dipendenti, dei veri tifosi e dei ragazzi del settore giovanile insieme alle loro famiglie, esperirà ogni azione possibile in tutte le sedi opportune, siano queste: sportiva, amministrativa, civile e penale; al fine di tutelare i propri diritti”.

Sull’intricata vicenda Tv Prato ha sentito due tra i più attenti, storicamente, osservatori del Prato calcio, i giornalisti Piero Ceccatelli e Lorenzo Sbolgi.

2 Commenti

  1. Quando si tratta di cacciar fuori il grano spariscono sempre tutti, la serie D e’ un lusso per questa città ! Smettiamo di prenderci in giro per favore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*