AC Prato, “cancellato” il settore giovanile: domenica la prima in D a Oste

Poche ore dopo il pronunciamento del Tribunale Amministrativo della Toscana che ha respinto il ricorso dell’Associazione Calcio Prato spegnendo ogni residua speranza di ripescaggio in serie C, la società biancazzurra attraverso un comunicato stampa ha subito messo in evidenza la propria posizione:

” A.C. Prato prende atto dell’ordinanza cautelare n. 542/2018 del Tar Toscana che rigetta l’istanza di sospensione della revoca della disponibilità dello stadio Lungobisenzio per il campionato di serie C 2018/19 al quale la Società non potrà più iscriversi, stante il diniego del campo da parte del sindaco di Prato, dopo oltre 40 anni di ininterrotta partecipazione.” La società comunica inoltre che “si riserva ogni azione per i gravi danni subiti e subendi”. “L’A.C. Prato nei prossimi giorni si attiverà per consentire agli oltre 200 ragazzi del settore giovanile, fino ad oggi vero fiore all’occhiello della Società di ricollocarsi presso altre squadre. Il Presidente Toccafondi ringrazia personalmente i ragazzi e le famiglie e tutto lo staff del settore giovanile che sino ad oggi hanno creduto nell’AC Prato augurando loro un grosso in bocca al lupo per il proseguo della loro crescita sportiva e personale.”

Intanto la prima partita del campionato di serie D tra Prato e Sangiovannese si disputerà al “Nelli” di Oste domenica alle ore 18,30. Per quanto riguarda il settore giovanile il Prato  rinuncerà alle formazioni della scuola calcio  e alle compagini Giovanissimi B, Giovanissimi Prof, Under 15 e Under 17, mantenendo soltanto la prima squadra e la formazione Junores.  Di fatto è stata sancita la fine del settore giovanile laniero.

1 Commento

  1. OGNI CITTA’ HA IL PRESIDENTE CHE SI MERITA………………………..
    MEDITATE GENTE MEDITATE…………

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*