Violenza di genere, la Lega distribuisce spray antiaggressione in piazza del Comune VIDEO

Curiosità al gazebo e donne di varie età, ragazze e persone più anziane, che hanno accettato il dono della Lega: lo spray antiaggressione distribuito stamani e oggi pomeriggio dalla segretaria Patrizia Ovattoni in piazza del Comune. Un centinaio i dispositivi che sono stati messi a disposizione di ragazze (sopra i 16 anni) e donne: sono andati esauriti in meno di un’ora e il partito ha deciso di procurarsene altri, da consegnare nel pomeriggio, a partire dalle 16.
“Per noi questa iniziativa rappresenta un punto di partenza verso la lotta contro la violenza di genere” ha affermato Patrizia Ovattoni, che difende la scelta: “Lo spray antiaggressione – afferma l’esponente leghista – è considerato una tra le migliori tecniche di autodifesa come peraltro è stato dimostrato in molteplici casi di aggressione verso le donne.
La difesa è sempre legittima e chi aggredisce e non ha rispetto delle persone e delle regole – puntualizza la segretaria del Carroccio – deve sapere che può incontrare sulla propria strada una ‘vittima’ capace di difendersi”.
Nel corso dell’iniziativa il responsabile alla sicurezza della Lega Nord Enrico Zucchi, in qualità di istruttore police spray, ha tenuto una breve dimostrazione sull’utilizzo dello spray antiaggressione.

2 Commenti

  1. Semplicemente ridicoli come sempre. Bisognerebbe provare a spruzzarne un po’ negli occhi di qualche esponente leghista per vedere se con lo stimolo oculare ne beneficia il cervello. Con questo non è’ che non esista un problema sicurezza e che certi dispositivi non siano utili, tutt’ altro, ma ciò’ che è’ insopportabile e’ che questi signori cavalchino il clima di insicurezza e di paura proponendosi come risolutori del problema( nei confronti del quale non sono capaci di incidere minimamente)quando invece ne sono in parte corresponsabili ipertrofizzando le angosce della gente. Che si debba affidare alle trovate dell’Ovattoni per consolarsi dei nostri problemi mi sembra desolante

  2. Invece di spendere soldi per farsi propaganda con l’acquisto di spray al peperoncino da distribuire gratis ai cittadini, facciano veramente qualcosa di utile per la sicurezza, restituiscano i 49 milioni di euro turlupinati agli italiani con i quali si potrà procedere all’assunzione di qualche poliziotto o carabiniere in piu’!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*