Primarie Pd Toscana, Fabiani: “Noi nel segno della discontinuità, gli altri hanno condotto il partito in secca” VIDEO

Primarie Pd Toscana, è la volta di Valerio Fabiani esporre la propria mozione. Il candidato espressione della minoranza del partito e sfidante di Simona Bonafè alla poltrona di segretario regionale si è presentato in orario al circolo di Coiano, dove ad aspettarlo c’era un discreto numero di simpatizzanti oltre ai “big” che si sono pubblicamente schierati dalla sua parte: la consigliera regionale Ilaria Bugetti; il sindaco di Montemurlo (che lo sostiene insieme ai colleghi di Carmignano e Cantagallo); l’ex sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini, capolista. “Noi rappresentiamo la discontinuità – ha detto Fabiani -. Dopo le sconfitte più gravi della storia del nostro partito, è impensabile continuare con i soliti volti, i soliti discorsi e le solite modalità di fare politica. Vogliamo un cambiamento politico-culturale che faccia uscire la sinistra dalla subalternità di questi anni. Al tempo stesso vogliamo anche unità”. Fabiani ha dichiarato che, se dovesse vincere, chiamerà Simona Bonafè a fargli da vice.

Ascolta l’intervista a Valerio Fabiani

Significativo il fatto che Fabiano sia stato ospitato al circolo di Coiano, fucina dalla quale sono usciti i renziani Matteo Biffoni e Simone Faggi, rispettivamente sindaco e vicesindaco dell’attuale amministrazione. “Come è noto, sono una voce molto critica all’interno del partito – dichiara il presidente del circolo Mario Bensi -; con il direttivo del circolo abbiamo chiesto di ospitare questa iniziativa al circolo di Coiano perché ci vuole rinnovamento all’interno del partito. Valerio è un ragazzo giovane e rappresenta il cambiamento”.

Lucrezia Sandri

 

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*