“Carlo è ancora con noi. La morte è un arrivederci, dobbiamo solo avere fede”. La testimonianza della madre di Carlo Acutis, giovane morto a soli 15 anni VIDEO

“Diverrò quello che nel pensiero di Dio già sono”. Questa una delle frasi che amava ripetere Carlo Acutis, giovane morto nel 2006 a soli 15 anni a causa di una leucemia fulminante. Ieri sua madre, Antonia Salzano, insieme al padre Andrea Acutis e ai loro due gemelli di otto anni Michele e Francesca, che non hanno mai conosciuto Carlo, erano al centro Comunità Viva della parrocchia del Sacro Cuore per raccontare la storia di Carlo, che ha avuto il coraggio, durante la malattia, di offrire le sue sofferenze al papa e alla Chiesa. All’incontro erano presenti moltissime persone. Attualmente è in corso la causa di beatificazione di Carlo Acutis, sostenuta dal suo biografo Nicola Gori, giornalista dell’Osservatore Romano, presente all’incontro di ieri. L’iniziativa è stata voluto dalla responsabile dei gruppi di preghiera di Padre Pio di Prato, Manuela Nencini.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*