Caso Fiorenzo Magni, Milone: “Ulteriore schiaffo della sinistra al grande campione di ciclismo”

Foto Matteo Corradi

Il consigliere comunale di Prato Libera e Sicura, Aldo Milone, che nei mesi scorsi aveva promosso una raccolta firme per intitolare una ciclabile a Fiorenzo Magni, interviene sul caso della mancata presentazione del libro dedicato al “Leone delle Fiandre” scritto da Walter Bernardi. Milone parla di “ulteriore schiaffo da parte di questa amministrazione comunale e dal consiglio di amministrazione del Museo della Deportazione e Resistenza di Figline a Fiorenzo Magni, l’unico ciclista che è riuscito a vincere 3 giri d’Italia ai tempi di Coppi e Bartali”. Dopo 70 anni questa sinistra e l’ANPI continuano a conservare un rancore nei confronti del fantasma di un ex campionissimo aggiunge Milone, secondo il quale “la presentazione del libro poteva rappresentare un gesto di distensione nei confronti dello stesso Magni e dei suoi familiari”.

1 Commento

  1. Ma icche’ vuoi ne sappia Milone di Fiorenzo Magni, non è neppure toscano l’ex assessore e vuol sindacare sulle cose del nostro territorio e sulla nostra storia! Milone ti si è gia0′ “apprezzato” nella giunta Cenni, ora per favore basta con queste sortite per metterti in mostra!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*