Giornata mondiale dei poveri: il vescovo Agostinelli a pranzo alla mensa La Pira

Con i bisognosi alla mensa La Pira per condividere con loro il pranzo della domenica. È questo il gesto scelto dal vescovo Franco Agostinelli in occasione della seconda giornata mondiale dei poveri indetta da papa Francesco come segno fiorito dal Giubileo della Misericordia.
Domenica 18 novembre tutto il mondo è invitato a impegnarsi per gli altri a partire da questa frase scritta dal Santo Padre: «Questo povero grida e il Signore lo ascolta».

A Prato sono due le iniziative in programma. Sabato 17 novembre in cattedrale monsignor Agostinelli presiede la messa vespertina alla quale parteciperanno tutte le associazioni che fanno parte della Consulta diocesana delle opere caritative. Quindi sono attese le Caritas parrocchiali e le realtà del mondo ecclesiale che si occupano dei bisogni del prossimo. La funzione, come tutte quelle che si celebrano il sabato alle 18, viene trasmessa in diretta su Tv Prato. Poi come detto, domenica 18, giornata dei poveri, il Vescovo è atteso alla mensa La Pira in via del Carmine. Qui ogni giorno l’Associazione che porta il nome del Sindaco Santo prepara dai 170 ai 190 pasti a partire dalle 11,30.

«Negli ultimi mesi abbiamo avuto un incremento di una quarantina di persone in più a pranzo – spiega la presidente Elena Pieralli – in particolare donne georgiane, in gran parte badanti, che vengono da noi nei giorni festivi, e giovani africani arrivati in Italia come richiedenti asilo. Molti di loro sono ancora ospiti di centri di accoglienza e arrivano a Prato da Pistoia e dalla nostra provincia per lavorare e hanno bisogno di un pasto». Monsignor Agostinelli siederà in mezzo a loro per mangiare e conoscere le loro storie.

Inoltre il tema della povertà nel nostro territorio sarà al centro della nuova puntata di «Parliamoci Chiaro», il talk show di Tv Prato in onda ogni giovedì alle 21,20. Questa sera, 15 novembre, si parlerà dell’impegno della Caritas e di chi quotidianamente si impegna a favore degli ultimi. Si daranno numeri per capire il fenomeno e interverranno esperti del settore per spiegare qual è la situazione che sta vivendo Prato, città dotata di un importante distretto industriale che però ha fatto i conti con una pesante crisi economica e con una forte immigrazione.

1 Commento

  1. Scrivo in occasione della seconda Giornata Mondiale dei Poveri che è domani voluta dal Sommo Pontefice per dare un’aiuto concreto ai poveri offrendo loro un pasto caldo nella Sala Nervi così da spronare la classe politica a non escluderli ma a farsene carico perché non sono un rifiuto ma hanno il loro valore nella società. L’idea venne fuori a conclusione del Giubileo Straordinario della Misericodia che fu da Martedì 8 Dicembre 2015 festa dell’Immacolata Concezione a Domenica 27 Novembre 2016 festa della Solennità di Cristo Re. Questo appello è stato colto da varie diocesi del mondo compreso a Prato dove Monsignor Franco Agostinelli pranzerà con i poveri della città alla mensa “Giorgio La Pira” che si trova in Via del Carmine gestita dalla Presidente Elena Pieralli a differenza dello scorso anno che aveva ospitato numerosi poveri della città nel Salone Vescovile per offrire loro il pranzo coinvolgendo i migliori ristoratori della città. Mi vengono in mente le parole della Lettera di San Giacomo Apostolo che dice: “La fede senza le opere è morta a se stessa”. Che questa iniziativa si ripeta sempre con la speranza che possano venire fuori politiche rivolte al sociale a Prato come da altre parti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*