Investire nell’audiovisivo: opportunità e incentivi per le imprese in un convegno alle Manifatture Digitali

Investire nel cinema e negli audiovisivi approfittando degli incentivi e delle agevolazioni fiscali offerti dalla nuova legge del settore. È il tema dell’incontro fissato per lunedì 12 novembre dalle 15.30 alle 18.30 a Manifatture Digitali Cinema Prato (via Dolce de’ Mazzamuti, 1) e promosso nell’ambito del programma Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema. Partner del progetto sono il MIBAC, la Regione Toscana e Fondazione Sistema Toscana. Le finalità principali sono Investire nel settore audio-visivo per promuovere cultura, creare opportunità di crescita e nuova occupazione, avviare e sostenere le piccole e medie imprese, sperimentare nuove forme di sviluppo territoriale.
Tra i relatori, il presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Prato Filippo Ravone, il quale parlerà del sostegno al settore cinematografico e audiovisivo introdotto dalla legge 220 del 2016 e regolamentato da un decreto del marzo di quest’anno. Fra le misure di credito d’imposta ci sono tax credits non solo per le imprese di produzione e distribuzione, ma anche per aziende non appartenenti al settore cinematografico e audiovisivo, che però decidano di investirvi, con un fondo a disposizione di 10 milio-ni di euro.
L’incontro pratese, dal titolo There is no business like show business, viene aperto dai saluti istituzionali dell’assessore alla Semplificazione e alle Politiche economiche per il lavoro del Comune di Prato Daniela Toccafondi. Dopo l’introduzione di Ravone sarà la volta di Stefano Bisignano del MIBAC – Direzione generale Cinema, di Vincen-zo Falcone, esperto di economia del cinema, di Marcello Mustilli, esperto di audiovi-sivo dello studio legale BLM e di Stefania Ippoliti di Toscana Film Commission.
Per informazioni: info@manifatturedigitalicinema.it

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*