La Pamat a convegno su Costituzione e tutela dei minori nell’era digitale

Il rapporto tra minori, adolescenti in particolare, e la grande rete ha una rilevanza notevole nei processi di crescita e sviluppo. Ogni giorno il tema sfida famiglie ed educatori. Proprio per questo il convegno che Pamat, l’associazione per la prevenzione dell’abuso sui minori, organizza per sabato 24 novembre, con il titolo Digit@lMente, l’articolo 21 della Costituzione nell’era digitale, costituisce un’opportunità di confronto preziosa. Il progetto è promosso in collaborazione con Comune e Provincia di Prato, Cesvot e Camera civile degli avvocati di Prato. L’iniziativa, che è anche un appuntamento formativo per gli avvocati, si svolge nella sala consiliare della Provincia, in via Ricasoli 25, dalle 9 alle 13. La prospettiva di approfondimento, legata anche alla celebrazione del Settantesimo della Costituzione, parte dall’articolo 21 della Carta, quello che riguarda il diritto di espressione e di informazione. I riflettori vengono puntati sul rapporto tra internet e i diritti della persona. La mat-tinata di confronto, dopo i saluti della presidente Monica Pratesi, prevede gli inter-venti dell’avvocato Lorenzo Nannipieri, dottore di ricerca all’Università di Pisa, sul Diritto a essere informati e a informare; dell’avvocato Elena Casavecchi sulla Tutela della persona e i diritti alla riservatezza, dignità, e oblio; di Mario Viola de Azevedo Cunha, ricercatore dell’Istituto universitario europeo di Firenze, su Tutela dei minori nell’era del web 2.0 e 3.0; di Andrea Baroncelli, Maria Giulia Taddei ed Enrica Ciucci, dell’Università di Firenze, su Adolescenti e social network, il corpo come mezzo di comunicazione.
Nel corso della mattinata saranno presentati anche alcuni video realizzati dagli stu-denti degli istituti Cicognini-Rodari e Tullio Buzzi. Una tavola rotonda, moderata dalla presidente Pratesi e dall’avvocato Irene Cecchi, vedrà gli interventi del giornalista Gianni Rossi, direttore di Tv Prato, della web copywriter, Carlotta Stacchini e del so-ciologo Giuseppe Caputo.
I lavori si concludono con l’intervento degli assessori comunali alla Salute e Politiche sociali, Luigi Biancalani, e alla Cultura, Simone Mangani.
Per informazioni consultare il sito www.pamat.it

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*