La Uil di Prato ha una nuova «casa» inaugurata dal segretario generale Barbagallo: «Serve una nuova Cassa del Mezzogiorno per tutte le aree di crisi» VIDEO

Inaugurata questa mattina la nuova sede della Uil di Prato. Il sindacato lascia via sant’Antonio, dove è stato negli ultimi dieci anni, e trasloca in un ambiente più ampio e accogliente in viale Vittorio Veneto.

Il taglio del nastro è stato fatto dal segretario generale Carmelo Barbagallo assieme alla segretaria regionale Annalisa Nocentini e al coordinatore di Prato Rodolfo Zanieri. Presenti il sindaco Matteo Biffoni, l’assessore Squittieri, il consigliere regionale Ciolini e numerosi rappresentanti delle categorie economiche della città. Hanno partecipato gran parte delle sezioni sindacali Uil della Toscana.

 

 

«Quando si apre una sede sindacale si può dire che apre un presidio di democrazia – ha detto Barbagallo – perché è un luogo di confronto con le idee dei lavoratori, dei giovani e dei pensionati. Noi siamo un punto di riferimento e vorrei che il governo si rendesse conto che con noi può discutere per trovare soluzioni giuste». Ai microfoni di Tv Prato il Segretario generale del sindacato ha proposto la reintroduzione della Cassa per il Mezzogiorno da estendere a tutte le aree di crisi in Italia. «I problemi del sud sono arrivati sotto il Po – ha osservato Barbagallo – e anche Prato ha avuto la sua crisi. Dobbiamo rilanciare l’economia e per far questo dobbiamo chiedere un intervento straordinario. L’unico periodo in cui il Mezzogiorno non è stato di peso per il paese è stato quando c’era la cassa del Mezzogiorno, ci hanno detto che era strumento corruttivo e così, invece di eliminare la corruzione, hanno eliminato lo strumento. Ho lavorato in una cooperativa di pescatori quando avevo 13 anni e con l’aiuto della Cassa abbiamo rifatto la flotta peschereccia a Termini Imerese, vediamo di evitare le corruttele ma di rilanciare lo strumento».

 

 

 

 

Nella nuova sede Uil in viale Vittorio Veneto trovano spazio i servizi Caf, Ital, Adoc (per i consumatori), Ada (per i diritti degli anziani) e l’assistenza legale. Oltre a quella di Prato stamani è stata inaugurata anche la nuova sede di Pistoia in piazza San Francesco.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*