Nuova pista Peretola, il consiglio regionale dà mandato a Rossi di votare sì alla conferenza dei servizi

Il consiglio regionale ha votato a maggioranza la variante automatica al Piano di indirizzo territoriale per l’aeroporto di Peretola, una procedura finalizzata a sanare le due non conformità urbanistiche relative al parco urbano di Castello e al parco della piana. La risoluzione, che ha incassato i voti favorevoli del Partito democratico (assente ai lavori la consigliera pratese Ilaria Bugetti, contraria alla nuova pista), permetterà al presidente della Regione Rossi di esprimere parere favorevole nella conferenza dei servizi convocata per il 7 dicembre a Roma.
Approvato anche, sempre a maggioranza, un emendamento firmato dai consiglieri Pd Nicola Ciolini, Leonardo Marras e Monia Monni, che impegna la giunta a sostenere nei confronti del Governo ogni azione utile a inserire nell’Osservatorio ambientale istituito presso il Ministero, i Comuni della piana interessati dall’opera, fra cui Prato.
Voto contrario è stato espresso da Si Toscana a Sinistra e dalla consigliera Serena Spinelli di Mdp, che ha votato dunque contro il governatore Rossi, del suo stesso partito. Contrari alla risoluzione per Peretola anche i consiglieri del Movimento 5 stelle, secondo il quale l’atto si presterà ad ulteriori ricorsi. Il capogruppo pentastellato Giacomo Giannarelli si è detto pronto a segnalare presunte anomalie nella procedura alla Corte dei Conti e all’Autorità nazionale anticorruzione.
Il centrodestra, che alla vigilia del voto si era spaccato con la Lega che in commissione aveva votato contro il provvedimento mandando su tutte le furie i forzisti, ha trovato una sintesi con un documento unitario e la decisione dei consiglieri di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega di uscire dall’aula al momento del voto.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*