Pam Panorama: nuovo sciopero per dire no ai 34 licenziamenti previsti

Nuovo sciopero con presidio, lunedì 31 dicembre, alla Pam Panorama presso il Centro commerciale I Gigli di Campi Bisenzio. “Non sono bastati anni di sacrifici per contribuire al rilancio del punto vendita: l’azienda ha infatti annunciato ai sindacati che ci sono 34 dipendenti in esubero e che, avendo finito gli ammortizzatori sociali, rimarrà come unica soluzione il licenziamento, in quanto l’unica alternativa rimane il trasferimento in punti vendita che distano oltre 200 km, nella maggior parte dei casi addirittura fuori Regione” si legge in una nota della Filcams Cgil Firenze. “Per opporsi ai 34 esuberi lo scorso 24 dicembre si è svolto uno sciopero molto partecipato, tanto che l’azienda è stata costretta a ricorrere all’utilizzo di personale dirigenziale da altre parti di Italia, per far fronte alla alta adesione. Un utilizzo del personale ai limiti del comportamento antisindacale – aggiunge la Filcams Cgil -, in violazione del diritto di sciopero che stiamo valutando legalmente. Quello sciopero ha inoltre visto l’attestato di forme di solidarietà da altre parti di Italia dei negozi Pam Panorama. L’azienda non può latitare, vogliamo comprendere quale sarà il futuro di queste persone, non vogliamo nessun licenziamento” si legge ancora nella nota del sindacato. “Per questi motivi, ci vediamo costretti a proclamare un altro sciopero per lunedì 31 dicembre, con presidio davanti alla torre ai Gigli alle ore 10 alle ore 12 (con conferenza stampa). Basta col silenzio aziendale, vogliamo un tavolo per individuare soluzioni che evitino i licenziamenti” conclude la Filcams Cgil.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*