Biffoni “porta a porta”: la campagna elettorale sarà itinerante nelle frazioni VIDEO

Una campagna porta a porta, in ogni frazione del comune, per chiedere ai cittadini cosa ne pensano della città, cosa rimane da fare secondo loro. Matteo Biffoni lancia la sua campagna elettorale “itinerante” e lo fa partendo da Viaccia, più precisamente dai giardini di via Anita Garibaldi, di recente oggetto di restyling. 50 volontari si sposteranno a gruppi di due o di tre persone ogni fine settimana (a iniziare da questo sabato proprio da Viaccia), armati di penna e cartellina. Sarà presente anche lo stesso Biffoni, che spiega: “I volontari, riconoscibili dalla cartellina, non chiederanno ovviamente nulla, ma suoneranno i campanelli, andranno per la strada, nei bar e nei circoli, e prenderanno appunti su tutto quello che il cittadino avrà da dire sulla nostra città, proposte e obiettivi. Si tratta di una campagna di ascolto – continua Biffoni -; utilizzeremo tutti gli strumenti, dagli incontri con le associazioni di categoria ai social, ma per noi è importante avere un rapporto diretto coi cittadini”.

Un vero e proprio sondaggio per il sindaco ricandidato per il centrosinistra. Biffoni non si pronuncia sul fatto che se si suona al campanello del centrodestra o dei Cinque stelle ancora non risponde nessuno, ma rispedisce convintamente al mittente le affermazioni del neocommissario della Lega cittadina Andrea Recaldin su una “sinistra che ha rovinato la città di Prato” dal punto di vista dell’ordine e della legalità:

LS

3 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*