Gmg, tutti i pratesi a Panama. E all’oratorio di Sant’Anna collegamento in diretta per assistere alla veglia del Papa

Ha preso il via la 34° Giornata Mondiale della Gioventù e Prato ha risposto presente anche questa volta. A Panama, dove il Papa incontrerà i giovani, c’è un gruppo di ragazzi del Cammino neocatecumenale di Sant’Agostino, con loro il parroco di San Pio X don Petre Tamas e sette volontari della Misericordia. Questi ultimi fanno parte della delegazione della Federazione delle Misericordie d’Italia partita sabato scorso per il Centro America con il compito di fornire assistenza sanitaria in caso di bisogno durante le iniziative e le celebrazioni della GMG.

Il gruppo dei giovani pratesi del Cammino sono: (a partire da sinistra nella foto) Giovanni Vannini, Chiara Zaccardo, Emma Pagliaro, Noemi Fabbri, Giulia Fantaccini, Simone Sferrino e Sara Bianchi gli accompagnatori, don Petre, Tommaso Risaliti. Da sinistra in basso: Francesco Risaliti, Alice Fabbri, Francesco Sferrino, Benedetta Fattori, Debora Fattori e Davide Gorini.

I giovani neocatecumenali parteciperanno inoltre a due missioni di evangelizzazione, il 26 e il 31 gennaio a Panama City, e incontreranno il fondatore del loro movimento Kiko Arguello.
Una volta tornati a Prato, domenica 10 febbraio, i ragazzi del Cammino andranno nel carcere della Dogaia a raccontare la loro esperienza ai detenuti.

Il gruppo dei confratelli pratesi invece è composto da: Filippo Pratesi, provveditore dell’Arciconfraternita di Prato e responsabile formazione della Federazione regionale, Sara Manzuoli, Alessandro Masiero, Emanuele Trechas, Elena Rossi, Maria Vittoria Orlandini e il medico Mattia Gavagni. In tutto i volontari della Misericordia a Panama sono 41 e quella di Prato è la delegazione più numerosa.

 

 

Per chi è rimasto a Prato. Sabato 26 gennaio, presso l’oratorio di Sant’Anna, in viale Piave, verrà trasmessa sul maxischermo dell’auditorium la veglia dei giovani con il Papa.
Prima c’è un momento di cena condivisa, poi alle 21 la testimonianza dei ragazzi che hanno vissuto le precedenti edizioni della Giornata Mondiale della Gioventù e alle ore una il collegamento con Panama. Chi vuole può rimanere a dormire in oratorio.

La locandina con il programma completo:

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*